1000 chilometri in bici per salvare l'ambiente: partita da Forlì l'iniziativa "Keep clean and ride"

A compiere l’impresa sarà il “rifiutologo” e divulgatore ambientale Roberto Cavallo, accompagnato lungo il percorso dal triatleta e personal trainer Roberto Menicucci

E' partita martedì da Forlì la sesta tappa di "Keep Clean and Ride", l’evento centrale italiano della campagna “Let’s Clean Up Europe!”, nato per sensibilizzare l’opinione pubblica e i media, attraverso il connubio Sport-Ambiente, sul fenomeno dell’abbandono dei rifiuti (littering). A compiere l’impresa sarà il “rifiutologo” e divulgatore ambientale Roberto Cavallo, accompagnato lungo il percorso dal triatleta e personal trainer Roberto Menicucci. Gli eco-atleti, in otto tappe, risaliranno pertanto lo Stivale attraversando sette Regioni del versante adriatico: Puglia, Abruzzo, Marche, Umbria, Toscana, Emilia Romagna e Veneto. Il percorso prevede un totale di oltre 1000 chilometri da percorrere in bici, per un dislivello positivo totale di oltre 18 mila metri.  

VIDEO - IL PROGETTO "TIENI PULITO E CORRI", I BIMBI SPAZZANO I RIFIUTI

La partenza della sesta tappa di Keep Clean and Ride da Forlì è avvenuta, alla presenza dell'assessore Sara Samorì, nella scuola primaria “Pio Squadrani” di via Valeria 14 (quartiere Romiti), con un'azione di pulizia alla presenza degli scolari, degli insegnanti e della dirigente dell'Istituto Comprensivo numero 5, del Comitato di Quartiere Romiti, del Mause, delle Associazioni del territorio e dell’amministrazione comunale. Dopo aver interessato, successivamente, anche Ravenna e Argenta, con altrettanti interventi anti-littering sul territorio, la giornata sportivo-ambientale si concluderà a Comacchio (Ferrara), dove sono in programma nel pomeriggio un’ulteriore azione di pulizia e un incontro pubblico. 

L’iniziativa vuole sensibilizzare la popolazione e i media sul fenomeno del littering, ponendo l’attenzione sull’origine di tali rifiuti. La scelta di incentrare l’evento sportivo negli eco-sistemi montano e marino, infatti, nasce dalla consapevolezza che oltre il 70% dell’inquinamento dei mari ha origine nell’entroterra. Oltre alla pulizia del territorio in senso stretto, saranno anche messe in risalto le esperienze e le filiere virtuose di gestione e trattamento dei rifiuti. La corsa, promossa dall'Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è patrocinata dallo stesso Ministero, dal Senato della Repubblica e dalla Fiab.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Coppi e Bartali nel Forlivese, circa 30 km di strade interessate: ecco i punti da evitare

  • Cronaca

    Al posto guida la sorella maggiore, i fratellini dormivano: tre piccoli lasciati soli in auto. Denunciati i genitori

  • Cronaca

    Carcere di Forlì, il sottosegretario alla Giustizia Morrone: "Più dotazioni in organico"

  • Meteo

    Prima il caldo, poi il freddo: ecco il cocktail micidiale che ha reso la Bora furiosa

I più letti della settimana

  • "A ne sò": la risposta simpatica di Filippo conquista Flavio Insinna e gli studi de "L'Eredità"

  • Pensioni più leggere dal primo aprile: ecco le riduzioni fascia per fascia

  • Violento tamponamento sulla Bidentina, due feriti: interviene anche l'elimedica

  • "Piedoni" dell'acceleratore sull'attenti: stanno per fare il loro debutto i Velo Ok di ultima generazione

  • Furti nelle abitazioni, le indagini portano in un covo: trovata refurtiva per 38mila euro

  • Feti di cane tra i rifiuti abbandonati, denunciato un veterinario

Torna su
ForlìToday è in caricamento