Biodiversità al Parco delle Foreste Casentinesi: bando per la distribuzione delle antiche varietà da frutto

L’ente di gestione dell'area protetta e l’Unione dei Comuni montani del Casentino, partner nel progetto, concederanno gratuitamente piantine prodotte nel vivaio Cerreta di Camaldoli alle aziende agricole

E' entrato in vigore il nuovo bando con misure per il miglioramento della biodiversità nel parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna attraverso la diffusione gratuita delle antiche varietà (cultivar) locali da frutto.

L’ente di gestione dell'area protetta e l’Unione dei Comuni montani del Casentino, partner nel progetto, concederanno gratuitamente piantine prodotte nel vivaio Cerreta di Camaldoli alle aziende agricole, vincolandone la piantagione all’interno dei confini dei Comuni del Parco nazionale (province di Arezzo, Firenze e Forlì-Cesena). Verrà assegnato un minimo di dieci e un massimo di cinquanta piante per impresa. Sono disponibili le seguenti specie: melo (57 cultivar), pero (36 cultivar), ciliegio (14 cultivar), pesco (3 cultivar), susino (6 cultivar), cotogno, nespolo comune, mandorlo, nocciolo e noce nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli interessati dovranno far pervenire (a mano, per posta, corriere o PEC), indipendentemente dalla data di spedizione, entro le 12 del 16 ottobre, richiesta all’Unione dei comuni Montani del Casentino, via Roma 203, 52014 Ponte a Poppi (indirizzo Pec unione.casentino@postacert.toscana.it), la richiesta di piante utilizzando l’apposito modulo scaricabile sul sito www.parcoforestecasentinesi.it.
Informazioni sull’iniziativa e la disponibilità di piantine potranno essere chieste al responsabile del vivaio Cerreta di Camaldoli Fabio Ciabatti (e.mail: fabiociabatti@casentino.toscana.it, tel. 0575/507283) e a Donatella Bargellini (e.mail: donatellabargellini@casentino.toscana.it, telefono 0575/507237).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Corso Mazzini perde un "pezzo", Trevi Sport chiude: "Una scelta sofferta, ma siamo rimasti soli"

Torna su
ForlìToday è in caricamento