"Comunità e reti": ne parla il fondatore di Slow Food Carlo Petrini

Petrini richiamerà l'importanza del progetto "Oltreterra", che da alcuni anni si realizza nel territorio del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna

Giovedì il fondatore di Slow Food Carlo Petrini sarà in Romagna per parlare di un tema strategico per il futuro delle comunità locali: riscoprire e valorizzare le relazioni fraterne fra le persone e l'importanza delle reti quale unico modo per mantenere in vita le nostre sempre più deboli Comunità. L'appuntamento si terrà alle 20.30 al Ce.Ub di Bertinoro. Petrini richiamerà l'importanza del progetto "Oltreterra", che da alcuni anni si realizza nel territorio del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, nato da un'idea di Slow Food Forlì e Appennino Forlivese e sostenuto da Slow Food Emilia Romagna e Toscana. Interverranno anche il sindaco di Bertinoro, Gabriele Fratto; Gabriele Locatelli, responsabile di Oltreterra: Enrico Bertoni, direttore del Museo Interreligioso; e il presidente del Parco Nazionale, Luca Santini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento