"Droghe legali e droghe illegali": l'esperto ne parla in un incontro del Lions

A questo interrogativo il professor Edoardo Polidori, specializzato in Igiene e Medicina Preventiva con orientamento Sanità Pubblica

"Alcune droghe sono legali ed altre illegali: perchè?" A questo interrogativo il professor Edoardo Polidori, specializzato in Igiene e Medicina Preventiva con orientamento Sanità Pubblica e professore a contratto ala scuola di Psicologia e Scienze della Formazione dell’Università di Bologna con sede a Rimini, venerdì ospite del Lions Club Forlì Valle del Bidente, cercherà di dare una risposta a questo delicato l’argomento sotto una luce diversa e dai risvolti particolari. "Da un punto di vista legislativo le droghe vengono distinte in droghe legali ed illegali - viene illustrato nella presentazione dell'appuntamento -. Delle legali fanno parte la nicotina, l’alcool, la caffeina e la teina e il loro uso continuo provoca effetti spesso molto negativi sull’organismo.  Per questo ci si chiede perché alcune di queste come, per esempio l’alcool e il tabacco, droghe potentissime, sono legali ed addirittura reclamizzate?".
.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Non si vedeva da alcuni giorni, trovata senza vita in casa: addio alla storica bidella

Torna su
ForlìToday è in caricamento