Sanità e gruppi di auto-aiuto: incontro in Comune con gli esperti dell'Ausl

L'incontro ha lo scopo di illustrare i risultati di un progetto sostenuto da Asspirov nel corso del quale e’ stata effettuata una mappatura dei gruppi di auto aiuto esistenti nel territorio di Forli

Sabato il Centro per la Relazione di Aiuto “Parole Diverse” di Forli', promuove una giornata di sensibilizzazione sui gruppi di auto aiuto dal titolo “Un possibile modello integrato tra gruppi di auto aiuto e sistema socio sanitario” rivolta alla cittadinanza, alle associazioni di volontariato e ai professionisti. L'incontro ha lo scopo di illustrare i risultati di un progetto sostenuto da Asspirov nel corso del quale e’ stata effettuata una mappatura dei gruppi di auto aiuto esistenti nel territorio di Forli.

"Al termine della mappatura abbiamo censito 14 Gruppi di auto aiuto - illustrano gli organizzatori -. La nuova mappatura dei gruppi di auto aiuto,  verra’ distribuita nel corso della giornata del 9 Giugno, ma sara’ accessibile on line anche all’interno del sito di Assiprov e del sito di  Parole Diverse". L'appuntamento è stata organizzato in collaborazione con il Comune di Forli grazie al sostegno dell’assessorato alle Politiche Sociali, rappresentato da Raul Mosconi.

Nella prima Tavola Rotonda parteciperanno alcuni Ddirettori, dirigenti o professionisti che per area tematica, collaborano da tempo con i gruppi di auto aiuto presenti nel territorio. Saranno presenti Edoardo Polidori, direttore Servizio Dipendenze Patologiche; Barbara Mondardini, dirigente medico psichiatra Centro di Salute Mentale Forli; Daniela Valpiani, dirigente Medico dell'Unità Operativa di Gastroenterologia Endoscopia Digestiva, Ausl Romagna; Giulia Civelli, responsabile Unita’ Centro Donna e Pari opportunita’ del Comune di Forli; e Patrizia Buda, consulente dell’Istituto Oncologico Romagnolo.

A seguire e’ prevista una seconda Tavola Rotonda in cui porteranno testimonianza diretta  i rappresentanti dei gruppi di auto aiuto presenti a Forli. "Favorire un dibattito con con le  istituzioni e’ un lavoro indispensabile per accrescere la visibilita’ dei gruppi e per la buona riuscita delle esperienze di auto aiuto - viene evidenziato -. I gruppi di auto aiuto non sono sostitutivi ovviamente degli interventi e delle prestazioni elargite dal nostro sistema sociosanitario, ma funzionano efficacemente in supporto e ad integrazione con il lavoro degli operatori e dei professionisti della salute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Sciagura sui binari, morto un giovane travolto da un treno: traffico paralizzato per ore

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

  • Forlimpopoli, brucia il tetto di un'abitazione: vigile del fuoco resta ferito in una caduta

Torna su
ForlìToday è in caricamento