Volontariato nel parco nazionale delle Foreste casentinesi: il calendario dei turni per il 2019

Il progetto sarà gestito e coordinato per il sesto anno consecutivo dalla cooperativa In Quiete

Nove anni, tanti ne compie il progetto di Volontariato nel parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna. Come sempre offre a tutti gli appassionati un intenso e variegato calendario di turni, sulla scia delle precedenti edizioni. Dopo le giornate di capodanno, vissute sui sentieri non ancora innevati dell'area protetta, i primi appuntamenti sono ora per il mese di febbraio, con un turno ordinario settimanale ed uno breve dedicato agli anfibi.

Queste in elenco tutte le date delle sessioni in programma per il 2019: dal 11 al 17 febbraio, ordinario d'inverno; dal 22 al 24 febbraio, breve dedicato agli anfibi (Life Wetflyamphibia); dall'8 al 14 aprile, ordinario di primavera; dal 7 al 9 giugno, breve dedicato all'avifauna; dal 21 al 23 giugno, breve dedicato agli insetti (Life Eremita), dall'1 al 15 luglio: ciclo internazionale (in collaborazione con Yap Italia); dal 19 al 21 luglio, breve dedicato ai lepidotteri (Life Wetflyamphibia); dal 29 luglio all'11 agosto, ordinario d'estate; dal 20 al 29 settembre, dedicato al censimento del cervo al bramito; dal 25 al 27 ottobre, breve dedicato al lupo (Wolfnet 2.0); dall'8 al 10 novembre, breve dedicato al lupo (Wolfnet 2.0); dal 28 dicembre al 5 gennaio, ordinario di capodanno.

L'obiettivo dell'ente, anche a seguito dei seminari internazionali con Europarc e della giornata studio sul Volontariato nei Parchi d'Italia, convocata proprio nelle Foreste casentinesi ormai due anni fa, è di continuare ad offrire, integrandolo, un duplice servizio: nei confronti di tutti i cittadini appassionati, studenti o semplici curiosi, che avranno la possibilità di collaborare con il Parco conoscendolo a fondo e vivendo un'esperienza indimenticabile; e nei confronti della stessa area protetta, che continuerà a vedere volontari da tutta Italia alternarsi nel dare una mano concreta nella pulizia e controllo dei sentieri, nel monitoraggio della fauna e in tanti piccoli lavori di manutenzione. Sono quasi 150 i volontari impiegati nel solo 2018.

Argomenti e date dei turni sono pensate per ogni esigenza o interesse. Anche il prossimo anno, dunque, si terranno turni brevi dedicati a singole specie, sessioni ordinarie di una o due settimane, cicli speciali ormai ampiamente collaudati come quello internazionale (che ha visto negli anni scorsi volontari da Messico, Taiwan e Corea del Sud, oltre a tantissime differenti nazionalità europee (Spagna, Russia, Estonia e Turchia) e quello dedicato all'organizzazione del censimento del cervo al bramito. E' prevista inoltre la possibilità di turni personalizzati. Il progetto sarà gestito e coordinato per il sesto anno consecutivo dalla cooperativa In Quiete. Per tutte le informazioni si può visitare il sito ufficiale del Parco all'indirizzo http://www.parcoforestecasentinesi.it/it/vivi-il-parco/attivita/volontariato-nel-parco o scrivete a volontariato@parcoforestecasentinesi.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Chiamiamo ma Alea non viene a svuotare i bidoni": la protesta delle utenze aziendali

  • Cronaca

    Aeroporto, la Regione rompe gli indugi: pronta a metterci 12 milioni per gli investimenti

  • Cronaca

    Per il secondo anno salta il Carnevale in piazza Saffi: troppa burocrazia per le associazioni

  • Cronaca

    Forlì, guida alla città: quali sono le dieci cose assolutamente da visitare

I più letti della settimana

  • Alea Ambiente, approvate le tariffe 2019: si attende il via libera definitivo. Ecco quanto si risparmierà

  • Tremendo scontro a Due Palazzi, quattro feriti di cui due gravi

  • Nuovo polo commerciale all'uscita dell'A14: due grandi negozi come il 'Globo', ristoranti e fast-food

  • Il marito non torna a casa, la moglie fa la macabra scoperta: trovato morto nell'orto

  • Densa nuvola di fumo nero in cielo fa scattare l'allarme

  • Dagli scavi di Piazzale della Vittoria emerge una "pagnotta" di duemila anni fa: al via le analisi

Torna su
ForlìToday è in caricamento