Mangiar bene s'impara!

Mangiar bene s'impara!

Primavera = detox e risveglio, trova la tua combinazione

La primavera è la stagione della rinascita, sia fisica sia spirituale, quindi sedetevi un attimo e prendetevi 5 minuti per legger queste poche righe

Ciao amici, buongiorno!! Ormai la primavera è arrivata anche se qua su Forlì in questi giorni sembrava più autunno… dettagli! Se ogni stagione hai i suoi frutti, erbe e verdure … ci sarà un motivo giusto? La primavera è la stagione della rinascita, sia fisica sia spirituale, quindi sedetevi un attimo e prendetevi 5 minuti per legger queste poche righe in cui vi spiego come scegliere le vostre combinazione per creare piatti unici drenanti e detox ! Pronti?? 3,2, 1….  Via!

Come si dice “non è la pasta, ma il sugo che ci fa ingrassare” ed è proprio così. Spesso si commettono errori nelle scelte degli alimenti di cui nutrirci nel pasto. Una delle scelte più sbagliate è quella di associare, in uno stesso pasto, cereali di diversa tipologia (esempio pane e patate, pasta e pane) con magari anche un eccessivo condimento e/o oli. La stessa cosa ovviamente riguarda anche la scelta delle fonti proteiche: sappiamo tutti che è buon l’hamburger con una fetta di formaggio sopra e la carbonara o anche la semplice insalata tonno – fagioli – uova ma non è ottimale se soffriamo di gonfiore e vogliamo depurarci un po’!

I cibi che non devono mancare sono la quinoa (uno pseudo cereale a basso indice glicemico, senza glutine che contribuisce alla pulizia del fegato), l’avocado (che aiuta la ghiandola epatica a produrre glutatione, una sostanza antiossidante molto potente che depura il fegato), l’avena (ottimo cereale a basso indice glicemico, ricco di fibre e bilanciato, purifica e aiuta la stipsi) e gli ortaggi (ricchi di vitamine, fibre e sali minerali che contribuiscono a ripulire il fegato e corpo dai grassi cattivi) . 

Ecco le combinazioni che ti suggerisco affinche’ tu possa ritrovare il tuo equilibrio. Ricorda #themoodfood, ovvero il cibo del #buonumore lo scegli tu!  

Cereali & derivati: via libera a riso, orzo, avena, quinoa, mais, grano saraceno, pane, cous cous, pasta e simili. Si abbinano a verdure e fonti proteiche, ma mai fra loro . 

Cibi proteici: carni bianche, carni rosse di taglio magro (macinato sceltissimo di bovino, tagliata, filetto e breasaola), formaggi non stagionati, legumi, tofu, seitan. Per un piatto perfetto abbinateli a delle verdure e a un cereali integrale o in chicco . La scelta sbagliata è quella di abbinarli fra di loro.

Grassi: preferire quelli di avocado, frutta secca oleosa e olio evo spremuto a freddo. Data la loro densita’ calorica, devono esser consumati moderatamente e in piccole quantita’ (esempio 10 grammi a pasto) e da preferire quelli insaturi. Evitate quindi i grassi trans che trovate nei cibi confezionati e industriali soprauttto.

Verdure & frutta: via libera a questa categoria di alimenti, limitando il consumo di 1 frutto (100 grami) lontano dai pasti principali (pranzo e cena), accompagnandolo con una porzione di frutta secca o di yogurt bianco magro/ greco. Questo vi servirà a tener controllata l’insulina derivante l’assunzione di zuccheri. 

Ecco, ora hai tutte le informazioni per poter affrontare questo mese di aprile al meglio! Ci vediamo fra due settimane…pronto a scoprire il nuovo argomento? 😊 

Mangiar bene s'impara!

Sono Claudia, amo la cucina, il fitness, l'alimentazione e seguo uno stile di vita sano e attivo. La mia giornata si articola fra un bilanciere, un circuito hit , i fornelli e una ciotola di avena. Mi piace informarmi, studiare e curiosare fra libri, video e blog di nutrizione. Le diete? Quelle famose provate tutte! Per giungere a quale conclusione? Che il nostro benessere comincia a tavola ! La ricetta segreta? 100 grammi di determinazione, 50 grammi di amore, 30 grammi di inventiva, 10 grammi di capacità e un pizzico di sana follia! Ed è grazie ad essa che ho aperto la FIT BAKERY a Forlì. E la vita cominciò con un peccato di gola ...!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento