Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Piazzetta della Misura, "Ubriachi e degrado ai Mercatini di Natale"

Torna a Piazzetta della Misura, "Ubriachi e degrado ai Mercatini di Natale"

Commenti (24)

  • arrivo io....... che grazie a dio abito in campagna...non passa neanche l autubus da me...per cui niente marmaglia....io penso che di giorno non si devono vedere persone che urlanoe bivaccano, e soprattutto di sera a forli, col cavolo che vado a fare un giro da sola....davide,mandaci tua figlia adolescente se hai il coraggio.

  • E un altra cosa: avete il coraggio di chiamare degrado quelle sette persone sedute? Cosa ci vedete di riprovevole nel bere una birra seduti accanto ai mercatini di Natale? Andate nel Bronx, andate nelle Favelas, andate in Congo e poi venite a dirmi cosa sia il degrado. L'unico degrado di Forlì di cui si possa parlare è quello culturale, dovuto alla mancanza di partecipazione e soprattutto di intraprendenza costruttiva di da parte dei cittadini, per non parlare della completa separazione sociale e culturale tra studenti universitari e cittadini forlivesi.

    • Avatar anonimo di Elelele
      Elelele

      Proponi di paragonare la Forli che si ritiene un paesino civile con i buchi neri del terzo mondo? Ah... vabbe'... se lo dici tu..

    • Io non ho mai parlato di degrado..tu sei stato mai in via Regnoli più di 10 anni fa..? Secondo me no... il problema non rimane la gente... se parli di ignoranti a livello culturale forse vuol dire che ti sopravvaluto un pò.. qua molti hanno la terza media e non arrivano alla tua intelligenza sopraffina. Il problema rimane il fatto che non ci sono controlli. Poco tempo fa un padrone di un bar di una certa etá è stato pestato dagli stranieri in centro, non perché dico che il carabiniere sarebbe dovuto passare in quel preciso momento, ma perché quesgi non hanno paura di noi e sono pesantemente sbruffoni e pieni di se. Poi si fanno una lattina di birra del discount davanti ai mercatini di Natale, in piena mattina magari, ma che fastidio può dare vero? Da fastidio perche loro ubriachi commentano e possono dire quello chd vogliono, su te, tua madre, tua sorella e tua figlia e tu devi prendere su. A casa tua.

    • dal tuo discorso si capisce che sei uno studente fuori sede e quindi conosci forli solo da poco. fino a pochi anni fa era un'isola felice, con un discreto numero di locali e molta gente in giro. io stesso, nei primi anni delle superiori, ero sempre in piazza il sabato sera: molta gente, tanti locali e un senso di sicurezza diffuso. il degrado il centro invece è proprio quello che ho descritto nella mia segnalazione, ovvero un mercatino di natale allo sbando, con ubriaconi molesti seduti alle 10 della mattina li a 2 metri. è inutile che mi paragoni Congo o Favelas. Dovresti davvero essere stupido se in mezzo ad una discussione riguardo il decoro urbano di una città del nord italia, tu paragoni simili realtà. quindi soprassediamo, dato che ritengo tu sia relativamente più intelligente. Ritornando alla situazione di Forli ti do pienamente ragione: per uno studente fuori sede deve essere brutto, dato che non c'è nulla da fare eccecc...ma se nessuno di noi forlivesi viene in centro è perchè queest'ultimo è lasciato in mano a gente di questo genere. ti consiglio di trasferirti a Bologna, se fai scienze politiche gli sbocchi di disoccupazione sono più o meno simili! ciao bello! perdono eventuali errori di grammatica ma sto scrivendo con il cell senza rileggere! ciao!

      • La vita di ogni persona è contrassegnata dalle esperienze che è riuscita ad accumulare nel corso della propria vita, per farne tesoro è essenziale che queste siano obiettive e molteplici. La segnalazione è evidentemente viziata da un atteggiamento di superiorità nei confronti di quelle che descrivi come "etnie", non considerando il degrado, tipicamente italiano, che si crea alcune volte di fronte al pub, pochi passi dopo il luogo in cui ti sei sentito oltraggiato. Per esperienza diretta posso confermarti che le molestie verbali arrivano anche dagli italiani, con l’aggravante attribuibile a chi dovrebbe avere un’istruzione relativamente maggiore rispetto alle altre “etnie”. Se si sostiene che la situazione forlivese non è comparabile con quella delle favelas o del Congo, egualmente è necessario dire che il mercatino, definiamolo così, forlivese non è assolutamente comparabile con mercati natalizi ben più grandi e più curati, di cui mostri avere una conoscenza superficiale poiché di gente molesta ne è pieno anche lì, sebbene gli episodi del genere siano circoscritti e stemperati dalla dimensione in sé del mercato. Infine, l’assenza di vita a Forlì non dipende dalla paura di camminare per le vie del centro o in piazza Saffi che sono a parer mio ben controllate, ma dalla totale poltronaggine dei cittadini in aggiunta alla loro volontà di far restare Forlì una città chiusa al mondo esterno, alle novità, nel circolo delle solite relazioni amichevoli: va da sé che in un sistema chiuso il male si attribuisce a chi dall’esterno entra nel vano tentativo di farne parte. Concludo segnalandoti che gli sbocchi occupativi per chi studia scienze politiche sono mediamente uguali rispetto ad altri corsi di studio, con la differenza che nelle statistiche non si tiene conto delle opportunità che uno studio internazionalistico ti dà nel poter trovare lavoro all’estero, non tiene conto del bacino d’utenza di scienze politiche e, soprattutto, non tiene conto dell’arricchimento culturale, che perdonami, per me è molto più importante di un posto lavorativo.

        • Non mi voglio intromettere ma ci tengo a dire la mia.. Fai bene a menzionare i disturbi causati dagli italiani nel pub vicino edelle volte anche negli altri pub, ma nel momento in cui ci passi la sera, non è giustificabile comunque, ma è così e sai che lo sará. Ma di mattina.. in un mercatino che dovrebbe suscitare poi gioia e felicitá..per favore. Il discorso sarebbe lo stesso se quelli al mercatino invece di essere stranieri fossero stati italiani perchè dalle tue parole mi sembra di trovare qualche accusa. Vorrei anche dire che: no, Forlì non è paragonabile ad alcuni stati dell'Africa, tantomeno alle condizioni del Brasile, ma il fatto che non ospiti i mercatini di una certa importanza non giustifica il fatto che ci siano questi soggetti. Per ultimo, se non hai i soldi per tirare a campare non te ne fai una tegola del vostro amato arricchimento culturale ma speri in un lavoro.. forse voi a scienze politiche avete dei genitori da svenare.. beati voi!

  • Se Forlì è una città così vuota, lo deve in gran parte alla vostra superficialità, alla vostra banalità e alla vostra infantilità come cittadini.

    • ..continua...mi accodo a quanto detto da XXXXX YYYYY: Caro Davide, vai ai mercatini di Trento, Bolzano, Innsbruck eccecc e dimmi se trovi degli ubriaconi sguaiati nel mezzo..nessuno va più in centro per questo! il mercatino di forli è squallido

      • A Forlì gli ubriaconi non sono la causa del degrado, ma sono il suo frutto!! Soprassediamo sul fatto che in questa pagina si è sentenziato in maniera troppo netta su cosa sia degrado e cosa non lo sia, quello di cui occorre rendersi conto è che Forlì è un dormitorio, non coinvolge i propri cittadini in attività culturali veramente efficenti (ne è la prova il fatto che Piazza Saffi sia vuota ogni sera, e l'unica pizzeria lì presente chiude già alle 9). La responsabilità è dei cittadini forlivesi e dell'amministrazione comunale che con il DISINTERESSE CAUSANO IL DEGRADO, portando ad accrescere la massa degli individui emarginati dalla società. Il problema aumenta quando questi ultimi vengono considerati la causa stessa e non il prodotto di ciò che avete favorito voi come cittadini "onesti".

        • Giusto sono il frutto. In Svezia migliaia di rom sono stati schedati preventivamente. --> http://www.today.it/rassegna/rom-schedati-svezia.html Se uno di quelli prova a fare un furto e lascia un'impronta il giorno dopo c'è un mandato di arresto. Se non fanno niente di male non succede niente. Fine della storia. Qui non hanno gli attributi per fare una roba del genere. Se solo lo proponi ti danno del nazi-fascista. La cantilena è sempre la stessa "poverini è nella loro cultura, dobbiamo accoglierli e integrarci ... (sottointesto noi a loro)" Fra un po' la polizia dovrà smettere anche di fare l'etilometro a questi signori perchè è nella loro cultura bere alle 10 di mattina. Vogliamo lasciare da parte il caso svedese, perchè in Svezia sono cattivi? Andiamo in Inghilterra ---> http://www.mattinonline.ch/gran-bretagna-linea-dura-contro-i-clandestini-stop-allassistenza-e-ai-su ssidi/ stop ai sussidi ai clandestini. Altro che abolire il reato di clandestinità.

    • ah si? illuminami tu allora...ti sembra normale uno squallore simile per dei mercatini di natale? bande di vagabondi/ubriaconi molesti che stazionano tutto il giorno li davanti? basta fare i buonisti. cresci

    • Forlì è vuota perchè si deve sentire gli occhi addosso quando attraversa piazza Saffi, Forlì è vuota perchè è sconfortante passare sotto san mercuriale dal parcheggio per la gente che c è, Forlì è vuota perchè tu porteresti tuo figlio a vedere un mercatino così, con tutto quello che può succedere/vedere? Io no.. e forse la magvior parte delle persone che commenta! Io non so quanto possa durare un gruppo di ubriaconi in un mercatino decente e di qualitá e credo verrebbero mandati via.. a forlì invece si tengono.. ergo mercatino poco gradevole ergo forlì vuota

  • poche bancarelle perche non sapete quanto costano quei spazi da tremila euro in su

  • Io credo che si da sempre troppa colpa alla politica. (L'opposizione esiste e può proporre delle soluzioni) Destra o sinistra tanto sarebbe sempre uguale per questa tipologia di problema....il problema vero è dove sono le forze dell'ordine?? Purtroppo sono proprio le forze dell'ordine che si sono arrese e per questo se ne fregheranno all'inifinito di questo degrado fino a quando non succederà qualcosa di grave nei confronti di altre persone. Questa è l'italia!

    • Avatar anonimo di Elelele
      Elelele

      E' stata "la politica" dell'amministrazione di Forli a decidere di lasciare fuori dal centro le corriere (lavorando in centro STO ascoltando non poche lamentele dalle persone non giovanissime, su tutto quello che hanno fatto con il centro). Di alzare i prezzi dei parcheggi. Di agevolare un altro "centro": "punta di ferro", da dove a loro arrivano i dividendi... anche gli zingari sono piu agevolati qui, che i cittadini italiani.

  • Dove sono i netturbini?

  • I giovani li mandano via... e si tengono i nullafacenti ubriachi sperando nel loro voto. Questa è la vera e unica politica che il PD sa fare.

  • E lo schifo continua...e' inutile creare iniziative in centro prima andrebbe fatta una bella pulizia e insegnata l' educazione a quei nullafacenti ai quali poverini non diamo la possibilità di integrarsi...

  • Un motivo in più per non votare la sinistra.

  • ottima offerta? bancarelle curate?

  • Chiamiamolo mercatino, ma ci sono poche banchette, meno degli altri anni. Quello che manca soprattutto è un banco o più banchi in cui si possa mangiare qualcosa di caratteristico, non solo roba dolce.

Torna su
ForlìToday è in caricamento