Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

Nuova scossa di terremoto intorno alle mezzanotte nel forlivese

Una nuova scossa di terremoto ha colpito il forlivese dopo i due movimenti tellurici registrati sabato alle 18.52 di magnitudo 3.7 e 2.9 Richter con nove repliche fino alla mezzanotte. Il nuovo terremoto è stato avertito distintamente nell’Appennino tosco-romagnolo. L'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Roma ha ufficializzato la magnitudo in 3.6 Richter, con ipocentro a 7 chilometri di profondità ed epicentro tra Santa Sofia e Premilcuore. Sono seguite 26 repliche di magnitudo inferiore a 2 fino alle 17.19.

Aggiorna il sindaco di Civitella Claudio Milandri: "A seguito dei controlli effettuati successivamente allo sciame sismico che questa questa notte ha interessato l’Appennino forlivese non sono emersi danni a cose o persone". Nessun problema anche a Premilcuore, dove si è svolta nel weekend la Sagra della Fiorentina: "Non ci ferma nessuno, nemmeno le due forti scosse e lo sciame sismico durato tutta notte". Tranquillizza anche il sindaco di Santa Sofia, Daniele Valbonesi: "Non c'è stato nessun particolare problema, relativo allo sciame sismico che ha interessato il nostro territorio. Prestiamo comunque attenzione sull'eventuale evoluzione degli eventi".

Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • Nuova avventura imprenditoriale per il "Big Boss": il re degli hamburger rilancia uno storico ristorante

  • L'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì torna in televisione in prima serata sulle reti Rai

  • E' in Rianimazione per la meningite, scatta la profilassi per ben 80 persone entrate in contatto col malato

  • Avanza il buio e per la stanchezza perde l'orientamento: disavventura per una cercatrice di funghi

  • Nuovo caso di meningite: paziente ricoverato in Rianimazione. Scattata la profilassi

Torna su
ForlìToday è in caricamento