A Forlì i cattolici si interrogano sul diritto-dovere di votare

La serata si concluderà con alcune testimonianze di scelta politica e cittadinanza attiva

C’è attesa negli ambienti cattolici forlivesi per “Voto a perdere… o forse no?”, serata informativa sul diritto-dovere di votare, in programma martedì, alle 21, presso l’Auditorium della Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna, in via Biondo. Promosso da Acli, Agesci, Azione Cattolica, Comunità Papa Giovanni XXIII e associazione Buon Samaritano, sarà aperta da un videomessaggio di monsignor Erio Castellucci, il teologo forlivese arcivescovo di Modena – Nonantola, cui seguiranno gli interventi del professor Maurizio Mussoni, ricercatore di economia politica e del professor Marco Borraccetti, ricercatore di diritto dell’Unione europea. La serata si concluderà con alcune testimonianze di scelta politica e cittadinanza attiva. Modera Gaetano Foggetti, capopagina della redazione forlivese del Corriere Romagna.

"Questa piazza - dichiarò il primo ottobre scorso Papa Francesco in Piazza del Popolo a Cesena - come tutte le altre piazze d’Italia, richiama la necessità, per la vita della comunità, della buona politica; non di quella asservita alle ambizioni individuali o alla prepotenza di fazioni o centri di interessi. Una politica che non sia né serva né padrona, ma amica e collaboratrice; che faccia crescere il coinvolgimento delle persone, la loro progressiva inclusione e partecipazione. Una politica che sappia armonizzare le legittime aspirazioni dei singoli e dei gruppi tenendo il timone ben saldo sull’interesse dell’intera cittadinanza".

"Partendo da queste vibranti parole del pontefice - dichiara il giovane presidente diocesano di Azione Cattolica, Edoardo Russo - abbiamo organizzato un momento di approfondimento, in accordo con altre associazioni ed aggregazioni laicali, per cercare di contrastare la tendenza contemporanea ad esaltare l’individualismo. Il nostro obiettivo è invogliare i concittadini e soprattutto i giovani, ad andare a votare, fornendo alcuni spunti di riflessione, che aiutino a vivere con maggiore consapevolezza le responsabilità elettorali che ci attendono domenica 4 marzo".

Russo conclude ancora con Papa Francesco, ricordando il suo monito ad una maggiore partecipazione alla vita sociale e all’impegno politico, da sempre visto dalla Chiesa come la forma più esigente di carità: "Invito perciò giovani e meno giovani - concluse il Papa a Cesena - a prepararsi adeguatamente e impegnarsi personalmente in questo campo, assumendo fin dall’inizio la prospettiva del bene comune e respingendo ogni anche minima forma di corruzione". Per info sulla serata di martedì: Edoardo Russo: cell. 346-2248053.

Potrebbe interessarti

  • Cattivi odori addio: ecco come pulire i bidoni della spazzatura

  • Top Hairstylist in città: scopri a chi affidare il tuo prossimo cambio di stile

  • Evitare la bolletta salata in estate con questi 3 suggerimenti

  • Nausea e cerchi alla testa? 5 rimedi per far passare prima la sbornia

I più letti della settimana

  • Giovane harleysta morto sulla Cervese, la fidanzata in prognosi riservata. C'è un testimone della sciagura

  • Tragico incidente all'alba: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Va alla scoperta delle bellezze rurali, un infarto lo uccide: la vittima è un volto noto di Forlì

  • Tragedia nella notte: si schianta contro un albero, muore una 26enne

  • Ancora sangue sulle strade: sciagura in serata, muore un 28enne forlivese

  • Accertato un caso di Dengue a Forlì: scatta il Piano di disinfestazione contro la zanzara tigre

Torna su
ForlìToday è in caricamento