Accoltellato in via Achille Cantoni, il presunto aggressore non risponde al giudice

Il ferito è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Morgagni-Pierantoni di Vecchiazzano nel reparto di Rianimazione: i medici si sono riservati la prognosi

Ha scelto la via del silenzio il presunto accoltellatore del quarantenne meldolese fermato dai Carabinieri la notte di Capodanno. Il sospettato si è infatti avvalso della facoltà di non rispondere alle domande del giudice Luisa Del Bianco durante l'interrogatorio di garanzia. Resta un autentico mistero quanto accaduto in via Achille Cantoni circa un'ora dopo la mezzanotte del nuovo anno. Il ferito è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Morgagni-Pierantoni di Vecchiazzano nel reparto di Rianimazione: i medici si sono riservati la prognosi, ma non è in pericolo di vita. L'uomo è stato raggiunto da tre fendenti, il più grave, molto profondo alla schiena.

E' stato uno dei casuali testimoni del diverbio a chiamare i soccorsi e a dare l'allarme. Ed è stato lo stesso quarantenne, prima di perdere conoscenza, ad indicare in un suo conoscente l'autore dell'aggressione. Il presunto accoltellatore è stato presto fermato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Corso Mazzini, ai quali avrebbe negato ogni addebito. Del coltello al momento nessuna traccia. Le accuse sono di tentato omicidio e porto abusivo del coltello. Le indagini sono condotte dal sostituto procuratore Federica Messina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Giovane punta un euro al "10 e Lotto" e fa il colpo: "Gli tremavano le gambe dall'emozione"

  • Maxi-studio su 30 anni di cancro in Romagna: quanto ci si ammala e quanto si sopravvive, tumore per tumore

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • Si schianta col Porsche Cayenne di un forlivese e lo abbandona in strada

  • L'altra faccia dell'emergenza abitativa, l'odissea del locatore: "Casa sfasciata dopo lo sfratto"

Torna su
ForlìToday è in caricamento