Bertinoro simula un'emergenza terremoto: due giorni di esercitazione di protezione civile

L'addestramento è stato organizzato dal Comune e dall'associazione di volontariato "Il Molino"

Bertinoro ospiterà una due giorni di esercitazione di Protezione Civile. L'addestramento è stato organizzato dal Comune e dall'associazione di volontariato "Il Molino". Sabato verrà attivato il Centro operativo comunale e verranno effettuati alcuni interventi di evacuazione del comune e di recupero di finti defunti e feriti in una chiesa. Durante l'esercitazione saranno attivate tutte le forze di protezione civile.

Sono previste anche simulazioni di spegnimento di incendio e addestramenti con nucleo cinofili. Il campo base sarà allestito nell'area di parcheggio di via Badia, sede di ritrovo di tutti i gruppi partecipanti all'esercitazione. La cucina sarà funzionante sabato sera e domenica a mezzogiorno per i volontari e gli abitanti del comune. Nella notte di sabato, all'interno della tendopoli, vi sarà la possibilità di pernottamento per alcuni bimbi.

Saranno coinvolti l'assessore regionale e funzionari, amministrazioni vicine, Romagna Acque, volontari di Protezione Civile, Soccorso Alpino, dipendenti di enti preposti in caso d'emergenza come la Prefettura, servizi essenziali, Ausl Romagna, Croce Rossa Italiana, servizi sociali, Controllo di Vicinato e cittadini. "Lo scopo principale di questo "addestramento" - spiega il presidente dell'associazione di volontariato "Il Molino", Gilberto Zanetti - è simulare un'emergenza territoriale, nella fattispecie un evento sismico, per testare il funzionamento dell'organizzazione comunale in collaborazione con l'associazione di volontariato nel rispetto del piano di protezione civile comunale".

"Invito i cittadini a non allarmarsi per la presenza di numerosi mezzi di soccorso - afferma ancora Zanetti -. Sono gradite visite al campo base durante tutta la giornata di sabato, fino alla domenica nel primo pomeriggio. Si tratta di un'opportunità per conoscere le attività di protezione civile, apprendere le criticità del nostro territorio ed imparare quindi a difendersi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, scuole chiuse e certificato medico: la Regione mette ordine

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento