Al via la decima edizione di "Animali in Fiera": c'è anche il Salone del Cavallo

La rassegna prosegue domenica, sempre dalle 9.30 alle 19.30, in tutte le sue sezioni e all’ingresso dei padiglioni espositivi presenta una mostra speciale intitolata “Alla ricerca di attimi straordinari”.

Ha aperto i battenti oggi alle 9.30 e sin dalle prime ore, la decima edizione di “Animali in Fiera” ha visto una folla di adulti, giovani, bambini e intere famiglie, affollare i padiglioni espositivi della Fiera di Forlì dove la rassegna organizzata da Romagna Fiere non solo permette di vedere da vicino le razze e le varietà più incredibili che la natura ci propone, ma attraverso una ricca offerta di momenti didattici ed esperienze laboratoriali intende divulgare il rispetto e la passione per gli animali, educare le persone a convivere in armonia con loro, dare strumenti di conoscenza ai più giovani.

La rassegna prosegue domenica, sempre dalle 9.30 alle 19.30, in tutte le sue sezioni e all’ingresso dei padiglioni espositivi presenta una mostra speciale intitolata “Alla ricerca di attimi straordinari”. Un’esposizione dedicata alla fotografia equestre che raccoglie gli scatti di Giulia Basaglia e che si combina alla perfezione con le selle, provenienti da tutto il mondo e da antiche tradizioni, che Vincenzo Moffa torna a portare a Forlì dalla sua Marradi per fare conoscere al pubblico un museo unico che sorge a cavallo tra Romagna e Toscana. 
Giulia Basaglia, fotografa imolese, si ritrova alla costante ricerca di quell'attimo perfetto, di quell’emozione, di un istante che rimarrà immortalato per sempre. Catturare il fascino dei cavalli ed esaltarne la bellezza, è diventata una vera e propria missione, una sfida, che l'ha portata a viaggiare per tutta Europa, dalle vette del Trentino, alle prestigiose Yeguadas della Spagna, fino alle spiagge del Portogallo.
Nel suo viaggiare alla ricerca di emozioni, Giulia Basaglia incontra la libertà e i cavalli di Vincenzo Moffa. Uniti dalla passione equestre, i due trovano nei pascoli di Marradi un ambiente ideale dove immortalare queste splendide creature.

La mostra fa da perfetta anticamera al sesto Salone del Cavallo, ampia area nella quale per tutta la giornata si susseguiranno dimostrazioni di ogni tipo di monta e specialità equestre grazie alla presenza di 20 tra Scuole, Maneggi e Scuderie del territorio emiliano-romagnolo e toscano. Monta maremmana, americana, inglese, endurance, indiana a pelo, monta Camargue, caroselli equestri, attacchi, salto ad ostacoli, galoppo, trotto, volteggio, acrobatica aerea e il suggestivo Rodeo della Rosa: prova di abilità dei Butteri Maremmani che, suddivisi in due squadre di cavalieri, si contendono la rosa che ognuno appunta sulla spalla. 

Tra le dimostrazioni che si susseguiranno, susciteranno meraviglia e stupore quelle che avranno a protagonista il gruppo Spanish Horse Mugello Team. In ben 8 momenti il pubblico potrà assistere ad eleganti esibizioni di alta scuola spagnola con straordinari esemplari di cavalli andalusi i quali daranno vita a spettacoli di destrezza e di danza, assieme ai cavalieri e alle giovani amazzoni che li monteranno. Tutte coreografie sorprendenti ed eseguite con grande abilità. Novità di questa sesta edizione è lo show de “I Cavalieri e le Amazzoni del Mulino a Vento”: 11 virtuosi che sui loro destrieri entreranno in scena con costumi del Vecchio West , daranno prova di destrezza e mostreranno al pubblico diverse tipologie di montura, tra cui quella medievale. Tutto è immerso in una suggestiva atmosfera da far west grazie ai ritmi del Gruppo di ballo Wild Angels, che faranno scatenare il pubblico in danze country e western su una grande pista in legno, con stage gratuiti per tutti a cura di maestri, gruppi e dj provenienti da tutta Italia. Un evento interregionale che porterà a Forlì appassionati di ballo country da Nord a Sud e da Esta ad Ovest della nostra penisola.

Tantissime persone, già nella prima giornata hanno visitato “La Tana del Lupo” dove è possibile ammirare Lupi Italiani, Pastori Maremmani, il Lupino del Gigante, Abruzzese, Lupo di Saarloos e tanti altri. La Squadra cinofila “Il Ciliegio” spiega la relazione conduttore-cane e oggi darà vita a un’esibizione con cani della Protezione Civile con tanto di mascotte.  Con una squadra composta da 4 conduttori si mostrerà la gestione del cane durante la quotidianità con i vari stimoli e le problematiche che si riscontrato. Interverrà anche una bambina che con i suoi genitori ed il proprio cane dimostrando l'avvicinamento corretto e come si entra in empatia con l’animale. Si presenteranno cani da lavoro, da guardiania e infine una dimostrazione con i cani della Protezione Civile Le Aquile di Lugo con cerchi, scale, e condotta. L’Associazione Lupino del Gigante presenterà bellissimi cani addestrati operativi per la ricerca olfattiva e dimostreranno come si possa avvertire la presenza di bocconi avvelenati. E ancora cani abilitati alla pet therapy e dimostrazione di attivazione mentale  condotta con i Lupi Italiani. L’Associazione Lupi Feudi farà conoscere la razza Lupo di Saarloos e farà vedere la condotta con il cane e le sue caratteristiche.

Anche quest’anno “Animali in Fiera” sostiene poi con forza progetti di solidarietà e associazioni che si propongono di diffondere buone cause e buone prassi sia per l’uomo che per i nostri “amici a quattro zampe”. In questa decima edizione, protagonista il villaggio di Goru in Etiopia nel quale collabora il missionario laico friulano Paolo Caneva. La Missione sostiene 150 famiglie e i volontari hanno aperto un asilo e una scuola elementare per 300 bambini. I piccoli possono studiare grazie all’allevamento di galline e mucche e dalla vendita dei loro prodotti come uova e latte. Le risorse permettono di costruire le aule, dare ai bambini il materiale didattico, pagare gli insegnanti. “Animali in Fiera” vuole aiutare questa Missione e i volontari che sostengono Paolo Caneva saranno presenti in fiera. Assieme a loro, per raccogliere fondi a sostegno del villaggio di Goru, anche il Comitato di Forlì della Croce Rossa Italiana. Con il ricavato delle offerte verranno acquistate nuove galline e nuove mucche per nutrire i ragazzi e per aiutare la scuola a dare vita a una quinta sezione. 

In fiera arriva anche la pasta fresca “più fresca che c’è”. Direttamente dall’aja contadina all’area Self-Service si potranno acquistare e gustare squisiti cappelletti e tortelli preparati dalle Arzdore della Parrocchia dei Romiti e di Bastia di Ravenna. Prodotti realmente a Km 0, uova fresche di giornata, che contadini e allevatori del territorio mettono a disposizione di chi è abituato a deliziare il nostro palato alle più popolari Sagre della Romagna. Una tradizione antica e un cultura culinaria sana, naturale e ricca di gusto, dove sapienza e pazienza sono gli ingredienti non solo per fare ottima cucina, ma anche per creare comunità.

INFO:
Orario di apertura: sabato e domenica 13, dalle 9.30 alle 19.30
Ingresso: biglietto intero 9 euro, coupon scaricabile da internet e ridotto generico (over 65 anni, militari, disabili, ragazzi dai 13 ai 16 anni) 7,00 euro; bambini fino a 12 anni gratuito.
Per motivi igienico-sanitari non è ammesso portare con sé animali alla manifestazione.
Sito internet: www.animaliinfiera.it
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

Torna su
ForlìToday è in caricamento