Alla scoperta del Ciclope: giovani studenti pisani in visita a Bertinoro e a Predappio

La visita alle Gallerie sarà guidata dal professore Alessandro Talamelli

Mercoledì sarà a Bertinoro al Centro Universitario un gruppo di circa 40 studenti dell’Itis Leonardo Da Vinci Fascetti di Pisa, che frequentano la terza e quarta superiore con indirizzo specialistico in costruzioni aeronautiche, accompagnati da tre loro docenti.
L’obiettivo della permanenza a Bertinoro è l’incontro con il professore Alessandro Talamelli, direttore del Ciri Aerospaziale dell’Università di Bologna, che si svolgerà nella mattinata e verrà seguito da una visita al Museo Interreligioso, guidata dal direttore Enrico Bertoni.

A seguire il gruppo si trasferirà a Predappio, per conoscere il laboratorio Ciclope (Centre for International Cooperation in Long Pipe Experiments), un’eccellenza della ricerca universitaria dell’Università di Bologna, attivo nei tunnel dell’ex fabbrica aeronautica Caproni, allora voluti da Benito Mussolini e inaugurati nel 1935. Oggi le gallerie sono divenute un impianto all’avanguardia per lo studio dei fenomeni di aerodinamica e fluidodinamica, fra i quali quello delle turbolenze degli aerei. La visita alle Gallerie sarà guidata dallo stesso professore Talamelli.

Potrebbe interessarti

  • Sembrano sani, ma non è vero: ecco svelati 7 alimenti da evitare per la dieta

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

  • Investimento mortale sulla linea Adriatica: ritardi fino a 3 ore e nove treni cancellati

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento