Alternanza scuola-lavoro con Hera: al via i primi progetti per la crescita degli studenti

Parte a Forlì, nella sede Hera di via Balzella 24, uno dei nuovi percorsi di alternanza scuola-lavoro per altrettanti studenti dell’Itis Guglielmo Marconi.

Dai banchi di scuola all'azienda: la positiva esperienza degli ultimi due anni prosegue e riparte di slancio. Anche per l’anno scolastico in corso, infatti, Hera torna ad aprire le porte delle proprie sedi aziendali a circa 100 studenti delle scuole secondarie di secondo grado dell’Emilia-Romagna, del Friuli Venezia Giulia, del Veneto e delle Marche offrendo un importante contributo alla loro formazione. Parte a Forlì, nella sede Hera di via Balzella 24, uno dei nuovi percorsi di alternanza scuola-lavoro per altrettanti studenti dell’Itis Guglielmo Marconi. Affiancati dal personale dell’azienda, gli studenti potranno svolgere attività concrete inerenti i processi di lavoro   di tecnico di laboratorio. Dei 100 percorsi di alternanza scuola-lavoro previsti per il 2017/2018, ben 8 ricadranno sul territorio di Forlì-Cesena, dove gli istituti superiori interessati sono 2, entrambi di Forlì: l’Istituto Tecnico Commerciale Carlo Matteucci con 2 percorsi e l’Itis Guglielmo Marconi con 6 percorsi, che vanno ad aggiungersi ai 9 dell’anno scolastico 2016/17.

"Con l’avvio di queste nuove esperienze formative – afferma Tomaso Tommasi di Vignano, Presidente Esecutivo del Gruppo Hera - si completano i percorsi di alternanza scuola-lavoro previsti da Hera per il triennio. Si tratta di un’esperienza molto importante, non soltanto per le scuole e i ragazzi ma anche per la nostra stessa azienda, che impara a confrontarsi con gli adulti di domani. Del resto – prosegue Tommasi – il senso del progetto è proprio questo: non smettere mai di imparare, investendo sulle competenze acquisite a scuola e nel mondo del lavoro e ritornando sui banchi forti di esperienze nuove, che forniscono ai ragazzi un quadro più completo del mondo che li attende. Mi auguro che anche negli anni a venire il Paese continui su questa strada, dando fiducia e seguito a questi progetti e, soprattutto, garantendo continuità in una direzione in cui Hera si impegna con la massima convinzione".

L’esperienza di quest’ultimo istituto con Hera è stata positiva da essere presentata il 21 marzo scorso a Milano come uno dei 25 casi di successo a livello nazionale inseriti nella ricerca ‘’We4Youth: come accelerare le partnership scuola-impresa’’. I percorsi avranno una durata variabile fra le 80 e le 200 ore a studente: 6 dei quali verranno svolti nella sede di via Balzella 24 e 2 presso la sede di via A. Spinelli a Cesena. Le altre mansioni, nelle quali i ragazzi si cimenteranno dal mese di giugno in poi, sono quelle di addetto amministrazione del personale, addetto attività tecniche impianti gas, addetto tecnico preventivista e di addetto di attività tecniche presidio operativo sistemi acqua.

I percorsi seguono una metodologia basata sull’integrazione tra le competenze lavorative e quelle dei piani didattici. Tecnici e manager Hera fanno da tutor, delineando insieme agli insegnanti itinerari specifici che consentano agli studenti di rafforzare e integrare le competenze già apprese a scuola attraverso esperienze professionali in azienda. Tutte le attività vengono monitorate e sono previsti momenti di valutazione, finalizzati alla crescita dei ragazzi.

Al termine, verranno rilasciate da Hera le attestazioni delle competenze tecnico-professionali acquisite, in linea con gli standard europei. Questo per permettere agli studenti di poter affacciarsi al mondo del lavoro con un curriculum già ricco di esperienze pratiche, oltre a quelle teoriche. Un punto di forza che potrà aiutarli nella ricerca di un impiego in una società sempre più competitiva ed esigente, o nell’orientarsi verso scelte formative precise per il loro lavoro, per esempio il tipo di università.

L’iniziativa integra i percorsi didattici curricolari ed extracurricolari del progetto “Hera ti insegna un mestiere…a scuola”, che l’azienda mette in campo da anni e che prevede sessioni didattiche con il supporto di personale tecnico-professionale Hera, sia in aula che presso gli impianti del Gruppo, in vista della preparazione dei tecnici del futuro. Inoltre, si colloca in linea con i continui investimenti della multiutility sul cosiddetto “capitale umano”, cioè le persone e le loro capacità, vero patrimonio del Paese così come di Hera.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Una brutta caduta rovina la festa di Dovizioso sulla pista di Le Mans

  • Sport

    MotoGp, rabbia Dovizioso: "La partita non è chiusa"

  • Economia

    Studente 22enne di informatica inventa la sua app "Lets Box!" per giocare quest'estate

  • Cronaca

    Centri estivi per tutti i gusti, quest'anno pure quello specializzato in arte e musical

I più letti della settimana

  • Il Giro d'Italia transiterà a Forlì, le strade interessate: come cambia la viabilità

  • Sbalzato fuori dal trattore, viene investito dallo stesso mezzo e muore

  • Falso dentista all'opera: i Nas chiudono una struttura a Meldola

  • Minaccia di lanciarsi dal ponte dei Veneziani: operatore del 118 le salva la vita

  • Allarme bomba tra le due caserme, scatta il protocollo anti-terrorismo con gli artificieri

  • Polizia 2.0: ecco Youpol, l'app per segnalare in via anonima bullismo e spaccio

Torna su
ForlìToday è in caricamento