Anche i genitori sui banchi di scuola per conoscere la lotta alla mafia

L'incontro tratterà delle sentenze del processo Aemilia, con 125 condanne su 148 indagati. A parlare con il pubblico e a ricevere domande, un magistrato ed un avvocato

"La scuola dei banchi pieni di genitori": è il titolo dell'incontro che si tiene venerdì 9 novembre presso la Scuola A. Saffi di Forlì Via Fratelli  Spazzoli n.67 e alle ore 18. Da un percorso antimafia che nasce all'interno della Scuola Saffi sei anni fa, che continua ogni anno con i bambini e che ha visto lo scorso anno una importante formazione per i docenti dell'intero Comprensivo, quest'anno si intende coinvolgere anche i genitori grazie anche alla collaborazione dell’Associazione Genitori “A. Saffi”. L'incontro tratterà delle sentenze del processo Aemilia, con 125 condanne su 148 indagati. A parlare con il pubblico e a ricevere domande, un magistrato ed un avvocato che di lotta alle mafie e alla corruzione ne hanno fatto il percorso fondante della loro vita: Franca Imbergamo, Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo e Vincenza Rando, vicepresidente e legale dell’Associazione Libera. Franco Ronconi, referente provinciale di Libera introduce la serata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cacciatore ferito da spari durante una battuta di caccia: soccorso in gravi condizioni

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

  • Salvini ritorna in città: "Aeroporto, Forlì deve essere collegata al mondo. Coop? Aiutare quelle vere"

Torna su
ForlìToday è in caricamento