"Arena estiva nel cortile del San Domenico, un luogo per fare eventi in tutta sicurezza Covid"

“Prevediamo che quest'estate molti forlivesi resteranno in città. A loro vogliamo dare una proposta culturale di alto livello”: è l'assessore alla Cultura Valerio Melandri a presentare il progetto

“Prevediamo che quest'estate molti forlivesi resteranno in città. A loro vogliamo dare una proposta culturale di alto livello”: è l'assessore alla Cultura Valerio Melandri a presentare il progetto, ormai in fase avanzata, per realizzare in un cortile del San Domenico la struttura provvisoria dell'arena estiva, dove tenere concerti e spettacoli. Nell'ipotesi che dal 15 giugno possano ripartire anche gli eventi di intrattenimento, il Comune di Forlì intende “mettere a disposizione delle associazioni un'area per gli eventi che sia sicura e a norma rispetto ai distanziamenti – spiega Melandri -, con un palco e circa 200 sedie, a distanza di un metro l'una dall'altra”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inizialmente si stava studiando l'utilizzo del giardino della Rocca, “ma è diventato troppo piccolo con le regole per la prevenzione del Coronavirus, con poche vie di uscita e spazi per evitare assembramenti”. Il cortile che si trova a fianco dell'ingresso del museo, quello attualmente aperto sul lato di piazza Guido da Montefeltro, pare invece essere più adatto. “Prima di tutto è recintato, rende possibile distanziare l'ingresso dall'uscita, ci sono le vie di fuga e soprattutto avendo la vasta area pedonale della Barcaccia davanti, permette di disperdere il pubblico senza assembramenti esterni”, sempre l'assessore. Completa la scelta il fatto che “è un luogo vocato alla cultura, dotato di parcheggi ma privo di traffico, con una buona acustica”. Ospitando eventi serali, garantisce l'assessore, non interferirà con la mostra che resterà al San Domenico fino a fine ottobre. Non adatta, inoltre, sempre per Melandri, la location tradizionale di Piazzetta della Misura, che diventa "non solo insufficiente in termini di capienza, ma anche pericolosa". Nel cortile del San Domenico si potrà accedere dall’ingresso della biglietteria, nel rispetto degli orari di chiusura della mostra “Ulisse” e dei Musei, senza creare situazioni di intralcio. “Vogliamo ripartire in sicurezza ma senza perdere tempo perché la cultura a Forlì non si ferma”, conclude l’assessore Melandri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

  • Coronavirus, nel forlivese un nuovo caso ma nessun decesso

Torna su
ForlìToday è in caricamento