Arrestato Hilton, il referente dello spaccio in alcuni quartieri

Nel tardo pomeriggio di mercoledì la Squadra Mobile della questura di Forlì-Cesena ha arrestato in flagranza di reato un 38enne nigeriano in regola con i permessi di soggiorno per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Nel tardo pomeriggio di mercoledì la Squadra Mobile della questura di Forlì-Cesena ha arrestato in flagranza di reato un 38enne nigeriano in regola con i permessi di soggiorno per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo è stato sorpreso con addosso 87 grammi di cocaina in parte suddivisa in 62 dosi, e 65,7 grammi di marijuana. Il tutto nasce da una serie di appostamenti che hanno consentito di portare a compimento una lunga attività di indagine. 
 
Gli investigatori erano riusciti ad arrivare a chiarire l’esistenze di un nigeriano soprannominato Hilton che era divenuto il referente dello spaccio, soprattutto nei confronti dei giovani connazionali, nei quartieri di Porta Ravaldino Cà Ossi e zone vicine alla stazione ferroviaria. Da questi accertamenti sono cominciati gli appostamenti delle forze dell’ordine. 
 
Nel giorno di mercoledì gli agenti hanno identificato un cittadino di colore in sella ad una bicicletta che corrispondeva alle descrizioni fisiche di Hilton. Il suo percorrere a più riprese viale Dell’Appennino ha destato il sospetto degli operatori che dopo un breve pedinamento lo hanno fermato in via Tavernari. Qui hanno sorpreso il nigeriano in possesso di 16 dosi di cocaina per 9,65 grammi, due involucri di marijuana per 4,8 grammi e circa 200 euro in contanti che si ritengono il provento della vendita della droga. 
 
Immediatamente sono scattate le perquisizioni anche presso l’abitazione di Hilton (non facile da trovare per via dei frequenti cambi domicilio). In una camera da letto che era chiusa con una chiave che il nigeriano portava con sé, sono stati trovati e sequestrati altri 4 ovuli pari a 47,7 grammi di cocaina, 46 dosi già confenzionate pari a 29,6 grammi, un involucro di cellophane contenente 60,9 grammi di marijuana. 
 
Non solo; nella stanza c’era anche tutto l’occorrente per ‘tagliare’ la droga, con tanto di bilancia di precisione, materiale per il confezionamento e altri 1765 euro in contanti. Sono così scattate le manette per Hilton, trasferito nel carcere di Forlì. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Il bonus per le bici svuota i magazzini, finalmente un sorriso per una categoria: "Rientriamo delle perdite"

Torna su
ForlìToday è in caricamento