Pusher accumula pene per svariati reati: dopo l'ennesimo spaccio finisce in carcere

Un marocchino di 42 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Faenza

Tra le province di Forlì e Ravenna ha commesso reati in materia di stupefacenti, porto d’armi di oggetti atti ad offendere, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Un marocchino di 42 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Faenza in esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Forlì. Recentemente, proprio gli uomini dell'Arma manfredi avevano arrestato il 42enne mentre spacciava nei pressi di un locale in centro città. I militari nei giorni scorsi hanno rintracciato l’uomo e, dopo averlo accompagnato in caserma per le formalità di rito, lo hanno associato al carcere di Port’Aurea di Ravenna. Dovrà scontare 9 mesi e 26 giorni di reclusione. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terzo lotto della Tangenziale: via libera dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici

  • Cronaca

    Controlli della velocità in numerose frazioni forlivesi: tra un mese operativi 18 'Velo ok'

  • Cronaca

    Più sorveglianza sulla città: in arrivo telecamere al casello dell'A14 e sulla tangenziale

  • Cronaca

    Spaccio nella zona della stazione, il pusher è un minorenne

I più letti della settimana

  • Smantellato un giro di prostituzione cinese da 20mila euro al mese, i soldi arrivavano ad Hong Kong

  • Tenta di togliersi la vita impiccandosi ad un termosifone: strappato alla morte

  • Violento tamponamento sulla Bidentina, due feriti: interviene anche l'elimedica

  • Terza nuova apertura in Piazza Saffi, l'ex "Ceccarelli" attrae imprenditori cesenati

  • Rocambolesco schianto alle porte di Meldola: un'auto si ribalta, l'altra finisce nel fosso

  • "Piedoni" dell'acceleratore sull'attenti: stanno per fare il loro debutto i Velo Ok di ultima generazione

Torna su
ForlìToday è in caricamento