Borgo San Pietro, "Il Bello che non ti aspetti" diventa l'associazione "Idee in Corso"

L’esperienza de “Il bello che non ti aspetti” ha dato i suoi frutti favorendo la socializzazione e la condivisione di obiettivi e idee per rendere migliorare la qualità di vita di questa area della città

"Diamo corso alle idee". Terminato il progetto sperimentale volto alla valorizzazione del Borgo San Pietro ed in particolare di Corso Mazzini, spesso considerata una zona d’ombra della città, commercianti e residenti hanno preso in mano la situazione. Sulla scia dell’entusiasmo per l’ottimo riscontro delle iniziative realizzate grazie al contributo della Regione Emilia Romagna e del Comune di Forlì ed attuate con il supporto dell’Associazione Regnoli 41, è nata l’Associazione di Promozione Sociale “Idee in Corso”.

L’esperienza de “Il bello che non ti aspetti” ha dato i suoi frutti favorendo la socializzazione e la condivisione di obiettivi e idee per rendere migliorare la qualità di vita di questa area della città. I contenuti dunque c’erano, mancava solo un contenitore in cui raccoglierli ed è proprio per questo motivo che un primo gruppo di commercianti, professionisti e residenti hanno dato respiro all’idea di costituire un’unione stabile, per fare in modo di non lasciare che tutto il patrimonio umano raccolto fino a quel momento andasse disperso.

L’associazione, ha visto la luce ufficialmente il 28 dicembre scorso con la presentazione della modulistica e il deposito dello statuto presso l’Agenzia delle Entrate. Nove i soci fondatori, ma ad oggi il numero delle adesioni è già raddoppiato. Ad accrescere costantemente l’interesse verso “Idee in Corso” è la condivisione di intenti e la volontà di mettere in campo azioni per la valorizzazione del “capitale umano” presente: culture, etnie, professionalità, attaccamento a questo borgo, sono i valori che accomunano quanti si sono avvicinati a questa associazione e si avvicineranno da oggi in poi. Si tratta di una sensibilità che non cadrà nel vuoto visto il grande supporto anche da parte dei tanti forlivesi che hanno preso parte ad iniziative riuscitissime come “Particolari” in cui oltre trenta realtà tra esercizi commerciali, residenti, e studi professionali hanno aperto le porte dei propri negozi, case e uffici per condividere la bellezza di vivere in questo borgo e in questa città.

L’associazione, lancia a questo punto una sfida al territorio, quella di raggiungere in 30 giorni la quota di 100 associati. Associarsi, viene spiegato, vuol dire "condividere e soprattutto per socializzare e lavorare in maniera fattiva e concreta al rilancio di Corso Mazzini e di tutto il Borgo San Pietro, creando eventi, proponendo iniziative, organizzando momenti di riflessione, dibattito, approfondimento: un rilancio che può essere fatto solo attraverso le relazioni, attraverso la contaminazione degli altri, ascoltando le opinioni e conoscendo le persone che ci circondano. C’è già un programma di massima di iniziative che verranno presentate alla città ma su cui vige il massimo riserbo, proprio per non rovinare la sorpresa a nessuno: dopotutto Idee in Corso nasce da “Il bello che non ti aspetti”". Per informazioni su come diventare soci di “Idee in Corso”, è sufficiente prendere contatto con il gruppo attraverso la pagina Facebook “Il Bello che non ti aspetti”, inviare una mail all’indirizzo associazioneideeincorso@gmail.com o recarsi di persona presso il negozio World of Beauty (Corso Mazzini 138) 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

  • Prima il sopralluogo, dopo una settimana il colpo. Addormentano i cani, sfondano un muro e fan razzia di bici

Torna su
ForlìToday è in caricamento