Bertinoro, crescono i bimbi che frequentano i nidi: "Potenziate le attività"

Il Comune di Bertinoro incentiva una politica tariffaria sia nel nido comunale sia nei nidi privati con rette differenziate in funzione dell’Isee", spiega Londrillo

Crescono i bimbi che frequentano i nidi di Bertinoro, tant'è che vi sono due strutture piene con lista d'attesa. A darne notizia è Sara Londrillo, assessore alla Politiche Educative. Il nido comunale "Il Bruco" accoglie fino a 24 bambini dai 9 ai 36 mesi in spazi comunali all’interno del polo per l’infanzia di Bertinoro, è gestito da cooperativa qualificata per la tipologia di servizio e su specifico progetto pedagogico. La struttura è aperta dalle 7,30 alle 16,00; da settembre a giugno con possibilità di prolungamento delle attività nel mese di luglio. "Nel 2018 è stato inaugurato il nuovo giardino rinaturalizzato, ovvero si è scelto di sostituire i giochi da esterno con percorsi naturali formati da alberi, cespugli e tronchi in modo che i bambini e le loro famiglie possano fruire degli ambienti naturali come cornice ideale per esperienze educative e pedagogiche", ricorda Londrillo. 

Il nido "44 Gatti" ospita fino a 34 bambini dai 9 ai 36 mesi in spazi comunali all’interno del polo scolastico di Fratta Terme, ed è gestito da soc. esterna qualificata per la tipologia di servizio e su specifico progetto pedagogico. E' aperto dalle 7,30 alle 16,00 con possibilità di prolungamento fino alle 18,30; da settembre a luglio con possibilità di prolungamento delle attività nel mese di agosto. Il Nadiani accoglie fino a 51 bambini dai 3 ai 36 mesi in  spazi parrocchiali gestiti da personale aderente alle scuole Fism su specifico progetto pedagogico. E' aperto dalle 7,30 alle 16,00; da settembre a giugno con possibilità di prolungamento delle attività nel mese di luglio. Poi c'è il centro giochi genitori e bambini I"l Bruco Magico", che accoglie fino a 15 bambini accompagnati da un adulto negli stessi spazi del nido il Bruco. E’ attivo da ottobre a maggio tre giorni alla settimana dalle 16,30 alle 18,30. Offre occasioni di gioco e di socializzazione a bambini da 1 a 6 anni, stimolando processi di sviluppo affettivo e cognitivo propri dell’età. 

"Il Comune di Bertinoro incentiva una politica tariffaria sia nel nido comunale sia nei nidi privati con rette differenziate in funzione dell’Isee - spiega Londrillo  -.  Grazie ai Fondi Regionali negli ultimi anni scolastici è stato possibile abbattere ulteriormente le rette e ampliare i posti convenzionati nelle strutture private garantendo a tutti i cittadini bertinoresi, indipendentemente dal nido scelto, di avere una retta-nido similare e rapportata il proprio Isee".

Inoltre, viene evidenziato dall'assessore, "sono state potenziate le attività di coordinamento pedagogico in modo da organizzare momenti formativi per gli educatori, attività di supporto e supervisione delle attività dei nidi, coordinamento nelle attività di sviluppo di particolari tematiche legate all’outdorr sia nei nidi sia nelle scuole dell’infanzia". Guidato dalla coordinatrice pedagogica Fabiola Crudeli, il Comune di Bertinoro partecipa come partner al progetto europeo "Demeter: buone prassi per l’educazione all’ambiente e alla conoscenza del territorio" tramite scambi e collaborazioni fra scuole e fattorie didattiche di diversi stati europei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Elezioni, i programmi a confronto in 7 domande uguali per 7 candidati: queste le loro priorità e proposte

  • Travolta sulle strisce in viale Roma: trasportata d'urgenza al Bufalini

Torna su
ForlìToday è in caricamento