Predappio, lunghe file fuori l'Ex Casa del Fascio: migliaia di visitatori nelle Giornate Fai di Primavera

Un’occasione importante che ha visto aprire le porte dell'Ex Casa del Fascio e dell'Ospitalità, con visite guidate anche a Palazzo Varano e nella chiesa di Sant’Antonio. I visitatori sono stati 520 nella giornata di sabato e ben 1100 in quella di domenica

In migliaia hanno affollato il centro di Predappio nel fine settimana appena concluso per le Giornate Fai di Primavera. Un’occasione importante che ha visto aprire le porte dell'Ex Casa del Fascio e dell'Ospitalità, con visite guidate anche a Palazzo Varano e nella chiesa di Sant’Antonio. I visitatori sono stati 520 nella giornata di sabato e ben 1100 in quella di domenica. "Un successo davvero imponente - commenta Sonia Faccone Padovano, responsabile della Sezione FAI di Forlì - che ci riempie di soddisfazione. Due giorni dedicati ai beni culturali a cui hanno partecipato in tanti, con la voglia di scoprire tesori nascosti".

Impegnati nella due giorni sono stati i volontari della Protezione Civile Predappio, dell’Avis di Predappio e le guide volontarie dei Fai, con gli studenti del liceo Classico “Morgagni” e della scuola media Romiti. Un sentito ringraziamento a tutti arriva dall’amministrazione comunale, per voce del sindaco Giorgio Frassineti: "È stata veramente una grande festa, alla quale hanno dato il loro contributo in tanti. Un grazie sincero va anche a tutte le persone che hanno voluto passare con noi questo fine settimana. Sono state migliaia, arrivate in paese con la voglia di conoscere la storia e l’architettura degli anni ’20 e ’30; e Predappio si è attivata al meglio, assieme al Fai, con entusiasmo e buona organizzazione. Questa due giorni - prosegue il sindaco - è stata una prima risposta molto positiva al percorso progettuale che stiamo portando avanti sull'Ex Casa del Fascio e dell'Ospitalità. È la prova che un sistema storico-culturale funziona per Predappio, e che la nuova dimensione su cui stiamo lavorando è quella giusta per il futuro".
 
           

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

Torna su
ForlìToday è in caricamento