Alea, arrivano le prime bollette: oltre 55mila a Forlì. Contò: "Non c’è caos e non c’è allarme"

Gli utenti che ad oggi si sono presentati ai Punti Alea per chiedere informazioni in merito alla fatturazione ricevuta sono il 2,72% del totale;

Nei prossimi giorni sono in arrivo le “bollette” per le utenze domestiche di Forlì. Saranno emesse 55.239 "bollette". La fattura riguarda un acconto dei primi sei mesi dell’anno che è stato calcolato per i primi 3 mesi di transizione con il metodo "normalizzato", applicando le tariffe vigenti lo scorso anno in regime di tributo Tari, scorporando l'va e il tributo provinciale, e con i parametri relativi al numero componenti e riduzioni del nuovo Regolamento Tariffario. Da aprile è applicato il metodo “puntuale”, secondo le tariffe approvate dal Coordinamento soci e da Atersir, quindi tenendo conto della quota fissa in base ai soli abitanti, “pro die”, e per la quota variabile un acconto di 5 chili per abitante secondo la tariffa variabile approvata dall’autorità.

In riferimento alle emissioni negli altri comuni gestiti da Alea Ambiente, sono state emesse in totale 26.603 fatture nei Comuni di Castrocaro Terme e Terra del Sole, Civitella di Romagna, Dovadola, Forlimpopoli, Galeata, Meldola, Modigliana, Portico di Romagna e San Benedetto in Alpe, Predappio, Rocca San Casciano, Tredozio. Gli utenti che ad oggi si sono presentati ai Punti Alea per chiedere informazioni in merito alla fatturazione ricevuta sono il 2,72% del totale; mentre solo l’1,37% degli utenti ha richiesto la revisione della bolletta.

Il direttore uscente, Paolo Contò ci tiene a sottolineare che "non c’è caos e non c’è allarme, ma solo persone che intenzionalmente lo cercano per fini non informativi, arrivando addirittura a prevedere il futuro contenuto in bollette mai uscite a Forlì. Nelle scorse settimane, così come da programma per evitare la sovrapposizioni di altri pagamenti, sono state emesse in 11 comuni le bollette con l’acconto di Alea".

"Come in ogni cambio gestione ci sono stati alcuni disallineamenti anagrafici dovuti a una precedente banca dati non del tutto aggiornata o a metodi di gestione diversi fra Tari e Tariffa Puntuale, ma eventuali errori sono corretti prontamente e senza disagio per gli utenti -  conclude il direttore -. Diverse persone si sono rivolte allo sportello solo per avere informazioni sulla lettura della fattura vista la novità del regolamento della tariffazione puntuale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Nel weekend tornano freddo e neve, ecco dove sono attesi i fiocchi. Ma l'inverno non decollerà

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Donna in carrozzina investita sulle strisce pedonali mentre attraversa vicino al supermercato

  • Porta l'auto dal meccanico e dal cofano spunta una micia: "E' una gatta di casa, cerchiamo la sua famiglia"

  • Pit stop "stupefacente" dal gommista: la Squadra Mobile scopre il canale della droga per Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento