Doveva chiudere e invece rilancia: in via Balzella arriva una nuova catena non presente a Forlì

Lo storico supermercato tra via Balzella e via Bertini, operativo da quasi trent'anni, non chiuderà come si è temuto nell'ultimo anno, con numerose proteste dei lavoratori

Lo storico supermercato tra via Balzella e via Bertini, operativo da quasi trent'anni, non chiuderà come si è temuto nell'ultimo anno, con numerose proteste dei lavoratori, ma anzi viene rilevato da una nuova catena di alimentari non presente in città, e rilanciato garantendo la parità di condizioni occupazionali con la precedente gestione. E' la buona notizia, che salvaguarda i 37 posti di lavoro, che arriva sul supermercato Simply. Il supermercato venne aperto con l'insegna 'Canguro', poi passò a Sidis, Sma e in ultimo Simply. Il punto vendita lo scorso anno non è stato riassorbito nell'accordo Auchan-Conad e rischiava di chiudere.

Ma la chiusura, alla fine, è stata appena di pochi giorni. Il tempo per cambiare le insegne e riorganizzare i banchi di vendita e già giovedì riaprirà sotto il marchio 'Crai', che a Forlì non è presente (esistono piccoli punti vendita a Carpinello e in via Del Canale a Roncadello). Ed è così che il gruppo con base a Milano e 5.8 miliardi di fatturato apre un suo grande punto vendita a Forlì, ampliando anche l'offerta di catene presenti in  città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dipendenti, in corrispondenza del passaggio di proprietà, hanno anche scritto una lettera aperta al sindaco e al Consiglio comunale, sul polo commerciale che sorgerà adiacente all'attuale supermercato e dove si dovrebbe insediare Esselunga con un negozio da 2.500 metri quadri. Scrivono i dipendenti: “Vi scriviamo in quanto abbiamo idea che in queste condizioni e con questa apertura il nostro negozio, così come i negozi intorno a noi, correranno il rischio concreto di chiudere e noi ci ritroveremo in mezzo alla strada. Siamo persone che lavorano in questo negozio anche da più di vent'anni e chiediamo che ripensiate sia all'autorizzazione per ampliare le metrature, ma auspichiamo anche un vostro intervento per limitare tutte queste nuove aperture inutili e valorizzare invece ciò che è già presente. Siamo a richiedervi di ripensare al vostro progetto e di aiutarci a non perdere il nostro posto di lavoro".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia: la giornata al fiume finisce in tragedia, muore una ragazza

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • La Polizia segue il viaggio in treno del cliente, due pusher finiscono in arresto

  • Scuole: ragioneria raddoppia le prime, lo Scientifico con una succursale. "Didattica a distanza a rotazione"

  • Fa una gita con gli amici e inciampa in una radice: portata al 'Bufalini' in elicottero

Torna su
ForlìToday è in caricamento