homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Università e città: il nuovo Campus al centro di un convegno nazionale

La realizzazione del Campus Universitario di Forlì nell'area dell'ex ospedale Morgagni sarà al centro di un prestigioso convegno nazionale che si svolgerà lunedì, alle ore 20, nella sede dell'ACER di Roma

La realizzazione del Campus Universitario di Forlì nell’area dell’ex ospedale Morgagni sarà al centro di un prestigioso convegno nazionale che si svolgerà lunedì, alle ore 20, nella sede dell’ACER di Roma (via di Villa Patrizi n.11). L’incontro, organizzato dall’Istituto Nazionale di Architettura del Lazio nell’ambito della rassegna “Lunedì dell’Architettura”, ha per titolo “Università e città: due casi di rigenerazione economica e urbana - I nuovi campus universitari di Forlì e Novara” e prenderà in esame i due progetti, in fase di realizzazione avanzata e nati da concorsi internazionali.

Il confronto sarà introdotto da Luca Zevi (Presidente IN/ARCH Lazio) e proseguirà con gli interventi dell’architetto Federico Bilò, del Sindaco di Forlì Roberto Balzani, del Pro-Rettore dell’Università del Piemonte Orientale Cesare Emanuel, dei progettisti Lamberto Rossi e Ottavio Di Blasi e del Presidente Giovani ANCE/Lazio Lorenzo Sette. Coordinerà i lavori Massimo Galletta del Direttivo Istituto Nazionale di Architettura del Lazio.

Localizzati in città affini per numero di abitanti, per numero di studenti e per struttura disciplinare, i Campus di Forlì e Novara presentano altre analogie che ne fanno casi di studio esemplari: sono situati al confine tra centro storico e città contemporanea, comprendono grandi complessi monumentali vincolati otto-novecenteschi dismessi, l’ospedale nel caso di Forlì e una grande caserma a Novara. Entrambi rappresentano un “ponte” tra le due parti della città, tra il passato, il presente e il futuro, divenendo fattore strategico di sviluppo dell’intero organismo urbano. Nel corso del convegno saranno presentati i due casi e verrà concentrata l’attenzione anche sui percorsi di riqualificazione, sulle tecniche di costruzione, sul ruolo delle istituzioni, sui contesti architettonici e territoriali.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Numeri in aumento: il teatro Diego Fabbri chiude la stagione in bellezza

    • Cronaca

      Italia-Germania direttamente in Piazza: sarà allestito un maxi schermo

    • Cronaca

      Via ai saldi anche a Forlì, si spenderanno in media oltre 200 euro

    • Incidenti stradali

      Esce dal supermercato e con l'auto investe zio e nipotino in bici sulla ciclabile

    I più letti della settimana

    • Tragedia sui campi: 57enne muore schiacciato dalla mietitrebbia

    • Guasto nell'impianto di aerazione: è strage di maiali

    • Schianto auto-moto all'incrocio: scooterista finisce grave all'ospedale

    • Seduta su una panchina: ritrovata la 72enne scomparsa da martedì

    • Cade dalla scala e batte la testa: 73enne muore in un podere

    • Anziano investito sulle strisce pedonali in serata: è in prognosi riservata

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento