A Galeata sono quattro i positivi, Deo richiama i cittadini: "Sanzioni senza pietà"

"E' fondamentale stare a casa cosí come sono fondamentali tutte le precauzioni igienico sanitarie e di distanza interpersonale di un metro, soprattutto qualora si rientri in una delle categorie autorizzate ad uscire"

Salgono a quattro i casi di positività al coronavirus a Galeata. "Si tratta di un soggetto giovane che ora si trova in isolamento domiciliare, in assenza di sintomatologia - spiega il sindaco Elisa Deo -. Anche i familiari sono in autoquarantena preventiva e, fortunatamente, la situazione è sotto controllo. La catena di contagio del nuovo caso risulta abbastanza circoscritta, poiché il tampone è stato effettuato in ambito lavorativo e pertanto anticipatamente rispetto ad eventuali sintomi. Le condizioni degli altri tre concittadini positivi sono stabili e si sta sensibilmente riducendo il numero di persone in quarantena".

"A livello provinciale abbiamo la conferma dall'Aul dell'aumento dei tamponi effettuati, significativo per un dato complessivo sempre più coerente con la situazione reale, che non è propriamente così rosea - prosegue Deo -. Basti pensare che a Forlì si è registrato un notevole incremento di positivi. Ho come l’impressione che con il passare dei giorni, sicuramente complice la stanchezza delle misure restrittive, stiamo abbassando la guardia. Non vorrei mai che i bollettini quotidiani, con numeri peraltro ancora drammatici, fossero diventati una pericolosa routine che ci spinge ad allentare la presa".

Attacca il primo cittadino: "Negli ultimi giorni ho notato molte più persone in giro, molte più macchine per strada, molte più presenze nei negozi. E' fondamentale stare a casa cosí come sono fondamentali tutte le precauzioni igienico sanitarie e di distanza interpersonale di un metro, soprattutto qualora si rientri in una delle categorie autorizzate ad uscire. Ora non si scherza più, da sabato controlli ancora più serrati e sanzioni senza pietà. Vi chiedo scusa se sono stata dura in questo comunicato, ma il mio obiettivo primario è la vostra tutela".

Venerdì è iniziato lo smistamento casa per casa delle lettere preparate nei giorni scorsi dai volontari del Comune e dagli amministratori. All’interno della busta che verrà recapitata a casa di ogni cittadino ci sarà una lettera del sindaco Deo, l’ultima autocertificazione per gli spostamenti sul territorio, una lettera del vicesindaco Zambelli con tutti i Numeri utili per affrontare l’emergenza ed una mascherina per ogni famiglia donata dallazienda Zambelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci teniamo con questo post a ringraziare pubblicamente i Volontari della ProLoco di Galeata, i Volontari dell’associazione Teodorico ed i ragazzi della Cooperativa di Comunità (San Zeno) che volontariamente e con tutte le precauzioni del caso, hanno imbustato personalmente tutte le 1000 lettere spedite alle Famiglie - conclude Deo -. Per quel che riguarda la distribuzione abbiamo voluto iniziare dalle nostre Frazioni, San Zeno e Pianetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso arresto cardiaco spezza la vita ad un giovane di 26 anni

  • "Sarà un maxi-supermercato, secondo solo all'iper": i commercianti chiedono di bocciare il progetto

  • Meldola, si lancia nel vuoto e perde la vita: nuova tragedia al ponte dei Veneziani

  • Mentre lavora il giardino di casa la terra restituisce bombe a mano e proiettili: strada chiusa a pochi passi dal centro

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Covid-19, un'altra vittima a Forlì. Nessun contagiato nelle ultime ore e altri 9 guariti

Torna su
ForlìToday è in caricamento