Telecamere ztl e l'equivoco di via Miller, "C'è chi attende 40 multe". Fioccano i ricorsi a Federconsumatori

C'è infatti chi suppone che il cartello che indica "Varco Attivo" faccia riferimento al proseguimento di Corso Diaz

Pioggia di multe dal varco di corso Diaz, angolo via Miller. Sono numerosi i cittadini che si sono rivolti a Federconsumatori Forlì-Cesena lamentando di aver ricevuto a casa delle contravvenzioni. Un equivoco che sarebbe nato dal posizionamento della telecamera Ztl all’angolo di via Miller-corso Diaz, traendo in inganno gli utenti della strada. C'è infatti chi suppone che il cartello che indica "Varco Attivo" faccia riferimento al proseguimento di Corso Diaz. E questo avrebbe indotto gli automobilisti a svoltare a destra per via Miller, venendo così sanzionati. Chi percorre il Corso può arrivare fino al Teatro Diego Fabbri, per poi svoltare a sinistra per via Merenda.

"Alcuni parlano di tre o quattro, altri di quattordici, o addirittura quaranta - commenta Milad Jubran Basir, presidente di Federconsumatori Forlì-Cesena -. Alcune delle persone destinatarie dei verbali hanno già provveduto al pagamento, altre hanno approntato i ricorsi giudiziali. Tutti chiedono di riposizionare la segnaletica che oggi risulta confusa tra Corso Diaz e Via Miller". FederConsumatori Forlì-Cesena ha chiesto un incontro formale col sindaco Davide Drei, "per trovare una soluzione politica alla questione".

Viene chiesto "l’annullamento delle contravvenzioni emesse fino a sistemazione della segnaletica riguardanti il tratto di ZTL tra Corso Diaz e Via Miller, rimborsando le somme già versate dai concittadini coinvolti con la premessa che la telecamera e la segnalazione luminosa “varco attivo” debbano essere univocamente associabili alla sola Via Miller. Invitiamo i cittadini destinatari delle multe, che abbiano pagato o meno, a contattarci telefonicamente (0543 371170) o per e-mail (federconsumatorifc@gmail.com) al fine di rafforzare la posizione di noi tutti utenti della strada".

"E’ interesse di tutti noi - evidenzia il presidente di Federconsumatori Forlì-Cesena - affrontare e risolvere celermente la questione in modo conciliativo evitando che l’autorità giudiziaria subentri agli organi politici preposti, lasciando, diversamente, un vulnus nella domanda di tanti concittadini che oggi si rivolgono a noi per costituire un tavolo comune con l'amministrazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Giugno 2020 il meno caldo degli ultimi nove anni. Ora il break temporalesco: "Non si escludono fenomeni violenti"

Torna su
ForlìToday è in caricamento