Caso "Marghe All Star", il vicesindaco Mezzacapo: "Un cielo azzurro per il playground di via Dragoni"

Sul playground di via Dragoni: "Ho fatto nei giorni scorsi un sopralluogo e ho constatato che è in stato di totale abbandono"

Il caso del "Marghe All Star", la manifestazione sportiva a scopo benefico in memoria del cestista Matteo Margheritini che ha subìto quattro sanzioni da parte della Polizia Locale dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese per un totale di 1080 euro, ha portato a galla un altro problema. Quello dello stato degli impianti sportivi in città e nel forese. "C'è tantissimo da fare - spiega il vicesindaco con delega all'assessorato allo Sport, Daniele Mezzacapo -. Non c'è un impianto sportivo che non necessiti di lavori. Ognuno ha delle problematiche e per ciascuno dovranno essere impegnate delle cifre, in molti dei casi non impegnative".

"L'amministrazione comunale è dispiaciuta per l'accaduto - tiene ad evidenziare Mezzacapo -. La Polizia Locale ha rispettato le normative ed applicato le sanzioni. Tuttavia si potevano utilizzare altri metodi vista l'importanza della manifestazione". Eugenio Genesi, organizzatore della kermesse cestistica estiva, ha invocato il ripristino dell'impianto di via Dragoni, dove una volta veniva ospitato il "Marghe All Star".

Spiega il vicesindaco: "Si tratta di un'area destinata al verde pubblico, dove sono presenti il campo da volley dedicato a Vigor Bovolenta e quello da basket in memoria di Margheritini. Ho fatto nei giorni scorsi un sopralluogo e ho constatato che è in stato di totale abbandono. Il playground versa in uno stato pietoso. Non ci sono i canestri ed i tabelloni. La superficie non è perfetta ed andrebbe adeguata. In questo caso sono interventi di competenza dell'assessorato al Verde Pubblico. E' una zona isolata del parco. Ad esempio l'area dello skate park è curata".

L'amministrazione comunale sta studiando soluzioni "per ridare dignità" all'area. Annuncia Mezzacapo: "Stiamo valutando la proposta dell'artista Andrea Mario Bert (forlivese classe 1984, laureato con Lode al biennio specialistico di pittura dell'Accademia di Belle Arti di Bologna, ndr), con la superficie di gioco che assumerebbe la tonalità di un cielo azzurro con nuvole. E' un progetto che sta esaminando l'Unità Sport e Cultura. Inoltre stiamo valutando anche l'installazione di una piccola tribuna".

Si lavora nel frattempo in altri impianti sportivi del forese. "Entro metà ottobre a Villafranca riaprirà la palestra con un tetto nuovo ed un campo rifatto. Inoltre nell'area si è provveduto alla pulizia dei tombini e agli sfalci delle alberature". Intanto sono stati appaltati anche i lavori di restauro e risanamento della copertura e della pavimentazione interna della palestrina annessa al Palafiera, per un importo complessivo di circa 143mila euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

Torna su
ForlìToday è in caricamento