Cellulare alla guida, lo spot di condanna arriva da un regista forlivese

Lo spot ha già avuto oltre 700 visualizzazioni con una notevole diffusione. “Ho avuto il patrocinio di Asaps (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale) e la collaborazione alla sua diffusione da parte dell'Associazione italiana familiari e vittime della strada"

Uno sguardo al cellulare mentre si è alla guida, dopo che è arrivato un messaggio. L'auto che si sposta sempre di più verso la doppia riga continua: poi lo sguardo terrorizzato del guidatore nello specchietto retrovisore. Arriva da un forlivese lo spot contro l'uso del cellulare alla guida. Manuel Bazzocchi, regista di 36 anni, ha ideato e prodotto un video di 40 secondi in tema di sicurezza stradale “in particolare sulla diffusa e pericolosa abitudine di 'messaggiare' mentre si è al volante”, spiega.

Il titolo del video è “Riga dritto! Ti è arrivato il messaggio?”. “Da utente della strada mi accorgo che le persone alla guida sono sempre più spesso al cellulare o stanno leggendo e scrivendo messaggi, vedo le macchine sbandare – così Bazzocchi ha avuto l'idea -. Penso che di questo si parli troppo poco, non come della guida sotto l'effetto di alcole droga, probabilmente perchè è più difficile ottenere delle evidenze. Su youtube ho trovato invece diversi video stranieri proprio sul tema, in Italia non c'è nulla.  A quel punto mi è venuto in mente uno slogan che mi pare abbastanza efficace”.

GUARDA IL VIDEO

Lo spot ha già avuto oltre 700 visualizzazioni con una notevole diffusione. “Ho avuto il patrocinio di Asaps (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale) e la collaborazione alla sua diffusione da parte dell'Associazione italiana familiari e vittime della strada. Sta per uscire anche in tv, su diverse emittenti locali e su una nazionale”, racconta il regista, che ha conseguito la laurea di 1° livello in “Operatore della sicurezza e del controllo sociale” alla facoltà di Scienze Politiche di Bologna con tesi di laurea in criminologia. Da una decina di anni lavora per uno studio di produzione di Forlì come regista e operatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

Torna su
ForlìToday è in caricamento