Caso chiostro in consiglio. Il sindaco: "Inutile multare i nullatenenti"

Il tema caldo della scorsa settimana, il blitz anti-degrado al chiostro di San Mercuriale ha tenuto banco in consiglio comunale di lunedì con due question time, presentati PdL e Lega Nord

Il tema caldo della scorsa settimana, il blitz anti-degrado al chiostro di San Mercuriale ha tenuto banco in consiglio comunale di lunedì con due question time, presentati da Alessandro Rondoni, capogruppo del PdL e da Massimiliano Pompignoli, consigliere della Lega Nord. Il sindaco ha difeso l’operato anti-degrado della sua amministrazione comunale, con il lavoro svolto ai Giardini Orselli e in via Regnoli.

Ha detto il sindaco Roberto Balzani: “La questione è legata ad un problema di degrado urbano prima concentrata in via Regnoli e ai giardini Orselli, dove in entrambi i casi siamo riusciti a trasformare le aree attraverso un recupero e una bonifica. Quindi c’è stata una migrazione in piazzetta della Misura e XC Pacifici, e anche stiamo cercando di recuperare anche quel pezzo di città, per esempio con la sistemazione di piazzetta San Carlo”.

Quindi il chiostro, su cui Alessandro Rondoni ha ricordato come sia finita “al centro di un’operazione anti-degrado della Procura della Repubblica,col sindaco che  sarà sentito in Procura”. Su questo precisa Balzani: “Da Ottobre 2010 a maggio 2012 complessivamente ci sono stati 309 interventi dei vigili e si è proceduto all’identificazione di 233 persone, mentre le violazioni al regolamento comunale meno di una decina. Quest’ultimo dato rispecchia una precisa strategia della polizia municipale, che non ritiene di elevare sanzioni amministrative contro nullatenenti, in quanto non c’è effetto deterrenza”. Intanto il colloquio col sindaco e il pm Alessandro Mancini c’è stato. Lo dice Balzani: “E’ stata una chiacchierata assolutamente collaborativa e venerdì 25 maggio la questione sarà sottoposta al comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Duri i commenti in replica. Così Pompignoli: “Non sono soddisfatto di quanto fatto dalla polizia municipale. Sorge spontaneo il pensiero che la polizia municipale abbiamo fatto 309 interventi ma senza provvedimenti di rilievo”. Rondoni da parte sua ha sottolineato: “Non si è capito dal sindaco ancora cosa si vuole fare per impedire il degrado a San Mercuriale. Noi chiediamo solo una cosa: l’applicazione del regolamento comunale, i cittadini hanno paura a passare nel chiostro oggi. Non capiamo perché i vigili non abbiamo fatto il loro lavoro. Chiediamo di applicare le leggi”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Corso Mazzini perde un "pezzo", Trevi Sport chiude: "Una scelta sofferta, ma siamo rimasti soli"

Torna su
ForlìToday è in caricamento