Importante ricerca nel Ciclope di Predappio: visualizzate le "impronte" delle strutture turbolente

I test sperimentali proseguiranno fino al prossimo 3 marzo: gli scienziati saranno inoltre a disposizione dell'Alma Mater e svolgeranno lezioni e seminari per gli studenti

Una collaborazione tra un gruppo di scienziati australiani dell’Università di Melbourne insieme ad un gruppo di inglesi dell’Università di Southampton coadiuvati dal team di ricercatori dell’Alma Mater hanno rilevato le “impronte” che le strutture turbolente presenti nell’aria lasciano sulla superfice dei corpi in movimento. Le strutture turbolente individuate sono responsabili della gran parte della resistenza aerodinamica dei mezzi di trasporto come treni e aeromobili.

Da una maggiore comprensione di queste strutture potranno essere in futuro elaborate nuove strategie per la riduzione della stessa resistenza con significativi vantaggi in termini di diminuzione dei consumi e del rilascio di sostanze inquinanti. Questi risultati sono il frutto di una serie di test effettuati in questi giorni a Predappio, nel Laboratorio CICLoPE dell’Università di Bologna. Il Long Pipe del CICLoPE è una galleria del vento che unica al mondo nel suo genere, grazie al fatto che è stata installata all’interno dei tunnel delle “Ex Industrie Caproni”, consente di rilevare queste strutture grazie alle sue dimensioni, alle caratteristiche ambientali costanti e alla completa assenza di disturbi esterni.

I test sperimentali proseguiranno fino al prossimo 3 marzo: gli scienziati saranno inoltre a disposizione dell’Alma Mater e svolgeranno lezioni e seminari per gli studenti. Il gruppo di ricerca è composto da Jason Monty, Spencer Zimmermam, Milad Samie dell’Università di Melbourne (Australia), Bharath Ganapathisubramani, Jason Hearst e Eda Dogan della Università di Southhampton (Gran Bretagna), Alessandro Talamelli, Gabriele Bellani, Lucia Mascotelli e Xiaobo Zeng dell’Alma Mater.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

Torna su
ForlìToday è in caricamento