Si alza in volo il drone contro i "furbetti" dei parchi. E i cittadini applaudono dai balconi

Il vicesindaco Daniele Mezzacapo è sceso in campo insieme alla Polizia Locale ed è andato personalmente a verificare come fosse la situazione in alcune aree a rischio del territorio comunale

"Con un giorno di anticipo siamo riusciti a metter in campo un drone per controllare assembramenti sospetti soprattutto nei parchi e nelle aree verdi dove fino a pochi giorni si vedevano genitori e bambini giocare anche in gruppetti". Il vicesindaco Daniele Mezzacapo è sceso in campo insieme alla Polizia Locale ed è andato personalmente a verificare come fosse la situazione in alcune aree a rischio del territorio comunale. L'operazione che ha preso il via martedì mattina è praticamente unica nel panorama nazionale.

 

"Per evitare che nessuno in città trasgredisca all'ordinanza del Comune di Forlì tesa a impedire il contagio da Coronavirus sono andato insieme alle pattuglie della Polizia locale dotata di un drone, in alcune zone da controllare con l'intento di azzerare la pericolosa abitudine degli assembramenti nelle aree verdi - dice Mezzacapo -. Per questo siamo partiti dal parco Paul Harris di via Bengasi e alzato in alto un drone che in pochi minuti ha passato al setaccio tutta l'area, dove per fortuna non è stato notato alcun individuo".

"Ci siamo poi spostati in via Tavollo, nel quartiere Cava, per fare altrettanto e anche qui non abbiamo notato persone - prosegue Mezzacapo -. Una sorvolata è stata fatta sugli orti degli anziani, pure vietata dall'ordinanza. Ci siamo poi spostati più dentro nella zona urbana per verificare che le file davanti ai supermercati fossero rispettose della distanza di sicurezza dettata dal decreto governativo. Durante questa azione, ho incontrato concittadini che dalle finestre e dai balconi ci hanno applaudito e ci hanno ringraziato per il lavoro che stiamo facendo per il bene di tutta la popolazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le stiamo provando tutte per controllare chi continua a mettere a rischio la propria vita e la vita degli altri circolando in strada senza troppi scrupoli - conclude il vicesindaco -. Continuano intanto i controlli delle pattuglie di tutte le forze dell'ordine per le strade della città. Vogliamo poter raccontare più avanti che Forlì è rimasta in fondo alla lista dei terribili bollettini che ogni giorno escono". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

Torna su
ForlìToday è in caricamento