Coronavirus, "buoni pasto": a Castrocaro 35mila euro per le persone bisognose

Nella città termale si contano 10 casi positivi, di cui nove in isolamento domiciliare, mentre i "quarantenati" sono una trentina. Le loro condizioni, aggiorna Tonellato, "rimangono stabili"

In arrivo 35mila euro per il Comune di Castrocaro, da elargire sotto forma di buoni pasto per le persone bisognose. Lo annuncia il sindaco Marianna Tonellato all'indomani del decreto presentato dal premier Giuseppe Conte. Spiega il primo cittadino: "Non sono individuati i criteri per la ripartizione, per cui ho chiesto al Comune di Forlì, tramite il Piano di Zona, di aiutare tutti i 14 Comuni nella condivisione dei criteri e della modalità di rilascio dei buoni. Mai come in questo momento noi 15 amministratori abbiamo bisogno di condividere le fatiche e le strategie".

Nella città termale si contano 10 casi positivi, di cui nove in isolamento domiciliare, mentre i "quarantenati" sono una trentina. Le loro condizioni, aggiorna Tonellato, "rimangono stabili". Continua la macchina della solidarietà. Artefilo si è resa disponibile per la confezione di mascherine "home made", mentre Alessandro e Livio Rimni hanno acquistato e donato 100 visiere prodotte da Cartesio Fullcard al 118 di Forlì. "Questa generosità ci fa bene al cuore - evidenzia Tonellato -, ma le mascherine e i guanti continuano a mancare. Ogni contributo in tal senso è prezioso. Il decreto del Governo prevede anche la possibilità per i Comuni di creare un conto corrente ad hoc per convogliare le donazioni a favore della solidarietà alimentare: vi terrò aggiornati. Per il momento non è possibile creare però una rete di “spese sospese”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude il sindaco: "Rimaniamo concentrati per non perdere la partita al secondo tempo. Sono orgogliosa di voi perché siete tutti molto bravi (salvo qualche sporadico indisciplinato). Ma questa situazione non durerà  poco: vi chiedo pertanto di sfruttare questo tempo che abbiamo a disposizione per pensare al futuro, perché questo virus ci cambierà, e dovranno cambiare anche le strategie: per rilanciare il turismo, il commercio, il lavoro. Con l’aiuto delle energie, dell’originalità e creatività di tutti, potremo farcela". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Il bonus per le bici svuota i magazzini, finalmente un sorriso per una categoria: "Rientriamo delle perdite"

Torna su
ForlìToday è in caricamento