Coronavirus, focolaio nel Dipartimento di Sanità Pubblica: 19 contagiati in via Della Rocca

"Le positività - viene evidenziato - non si sono dverificate nello svolgimento dell’assistenza sanitaria a pazienti"

"Il focolaio di Via Della Rocca rappresenta un caso tipico di diffusione del virus all’interno di un ambiente lavorativo. Il fatto che si sia trattato di operatori sanitari è in questo caso una semplice coincidenza". Così il Dipartimento di Sanità Pubblica in merito a diversi casi di positività al Covid 19 tra gli operatori sanitari. Il Dipartimento, attraverso il servizio Igiene Pubblica, effettua le inchieste epidemiologiche sui casi sospetti e confermati di Covid-19. Questa attività coinvolge i medici, gli assistenti sanitari e gli infermieri del Servizio Igiene Pubblica.

"Le attività di indagine epidemiologica, con l’eccezione dei tamponi, sono sempre svolte telefonicamente e non prevedono contatti diretti con i pazienti, i quali non hanno motivo, né possibilità di accedere alla sede del Dipartimento - viene spiegato -. I tamponi vengono effettuati dal personale infermieristico al domicilio del paziente e sin dalle prime fasi dell’epidemia questi operatori sono dotati di tutti i dispositivi di protezione individuale necessari, e sono addestrati al loro corretto uso".

"Il focolaio di Covid che si è verificato nella sede di Via della Rocca a partire dall’inizio di marzo - viene spiegato - non ha riguardato questo tipo di attività, ma 19 operatori prevalentemente di Servizi non coinvolti nella gestione dell’epidemia di Covid (13 Tecnici della Prevenzione prevalentemente del servizio Prevenzione e Sicurezza del Lavoro, due medici e un’infermiera non appartenenti al Servizio Igiene Pubblica) e 2 medici e 2 Assistenti Sanitari del Servizio Igiene Pubblica senza alcun contatto con pazienti Covid. Le positività non si sono dunque verificate nello svolgimento dell’assistenza sanitaria a pazienti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiarisce ancora il Dipartimento di Sanità Pubblica: "A seguito dei primi casi, tra l’11 e il 13 marzo, tutti gli operatori sono stati sottoposti a tampone e i positivi sono stati posti a casa. Nella sede sono stati eseguiti interventi di pulizia straordinaria e sanificazione degli uffici e delle aree comuni e gli operatori sono stati ulteriormente sensibilizzati sulle misure di prevenzione (lavaggio delle mani, distanza sociale e igiene respiratoria). Il focolaio di Via Della Rocca rappresenta un caso tipico di diffusione del virus all’interno di un ambiente lavorativo; il fatto che si sia trattato di operatori sanitari è in questo caso una semplice coincidenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

Torna su
ForlìToday è in caricamento