Coronavirus, oltre 30 positivi in più. Un morto a 'Villa Serena': scattano le massime misure di sicurezza

I casi di Coronavirus aumentano di 42 unità nel giro di 24 ore nella provincia di Forlì-Cesena, tanti sono infatti i tamponi positivi riscontrati, uno dei quali effettuato post mortem ad un paziente di Villa Serena

I casi di Coronavirus aumentano di 42 unità nel giro di 24 ore nella provincia di Forlì-Cesena (30 a Forlì e 12 a Cesena), tanti sono infatti i tamponi positivi riscontrati, uno dei quali effettuato post mortem ad un 82enne. Positivo al Coronavirus nell'ospedale privato Villa Serena, non è passato dalla Rianimazione del Morgagni-Pierantoni. 'Ospedali privati Forlì' che gestisce la casa di cura spiega che all'interno della struttura è emerso un altro paziente positivo attualmente seguito dall'Igiene Pubblica.

Spiega una nota: “Si tratta di due casi isolati che, come da prassi, hanno determinato l’applicazione di tutte le opportune misure di sicurezza previste, volte a tutelare la salute di pazienti e operatori. L’area del reparto nella quale erano ospitati, inoltre, è stata immediatamente isolata e sottoposta a sanificazione. Il Gruppo Ospedali Privati Forlì è impegnato in prima linea sin dai primi giorni di diffusione del virus in Italia a supportare il Servizio Sanitario Regionale, di cui fa parte con le sue strutture convenzionate. In particolare, ha ampliato la propria capacità ricettiva verso pazienti provenienti dall’Ospedale ‘Morgagni-Pierantoni’ e, già da giorni, ha sospeso tutte le proprie attività programmabili e non urgenti per mettere a disposizione spazi, apparecchiature, operatori e ogni risorsa per far fronte all’emergenza Coronavirus. Da tempo inoltre, gli accessi alla struttura da parte dei visitatori sono stati limitati in ottemperanza alle disposizioni del Ministero della Salute e il personale sanitario è stato istruito sulle procedure da adottare e dotato dei dispositivi di protezione individuale prescritti”. Il Dipartimento di Sanità pubblica di Forlì dell’Ausl Romagna, intanto, sta sottoponendo a tampone il personale sanitario che è entrato in contatto con i pazienti.

I dati in provincia di Forlì-Cesena

In totale in provincia si contano 311 casi positivi, di cui 168 nel Forlivese e 143 nel Cesenate. I dati sono aggiornati alle ore 14 di sabato. Il balzo è stato di 42 unità in un solo giorno, anche se – oltre a questo decesso constatato positivo al virus – non aumentano i pazienti gravi, che sono 10 nel forlivese e 4 nel Cesenate. Con la morte a Villa Serena i deceduti positivi al virus sono 3 a Forlimpopoli, 3 a Forlì e 2 a Cesena. Nel forlivese i ricoverati sono 41, di cui appunto 10 gravi in Terapia Intensiva, 112 quelli in isolamento domiciliare. Nel Cesenate, invece, ci sono 44 ricoverati (di cui 4 in terapia intensiva) e 93 in isolamento domiciliare. Hanno fatto accesso all'ospedale per il ricovero 8 pazienti in più di venerdì, in gran parte al Morgagni di Forlì.

A Forlì i casi positivi sono 74 (19 ricoverati con sintomi, 4 in terapia intensiva e 51 in isolamento domiciliare), Castrocaro 3 (un ricoverato), Civitella e Dovadola uno, Forlimpopoli 39 (5 ricoverati, 34 in isolamento), Galeata due, Predappio 11 (due ricoverati in Terapia Intensiva, due in Malattie Infettive e 7 in isolamento), uno a Premilcuore, uno a Santa Sofia (ricoverato) e cinque a Rocca San Casciano. A Meldola il sindaco Roberto Cavallucci ha comunicato otto casi, di cui due ricoverati in ospedale e sei in isolamento domiciliare. A Bertinoro i casi salgono invece a 20. "Come sempre l'Ausl sta attuando i protocolli specifici per risalire ai contatti di questi nostri concittadini nelle loro rispettive zone di residenza", comunica il sindaco Gabriele Antonio Fratto. Dieci si trovano ricoverati in Malattie Infettive, quattro in Terapia Intensiva, mentre sono sei in isolamento domiciliare. "Di tutti questi nostri concittadini abbiamo un contatto costante e, seppure la situazione varia di ora in ora, non registriamo fortunatamente peggioramenti significativi delle loro condizioni". Per ora non registrano casi i comuni montani di Modigliana, Tredozio e Portico.

Il dato regionale

In Emilia-Romagna sono complessivamente 6.705 i casi di positività al Coronavirus, 737 in più rispetto all’aggiornamento di venerdì. Sono 24.620 i campioni refertati, 3.867 test in più effettuati rispetto a venerdì. Si tratta di dati accertati alle ore 12, sulla base delle richieste istituzionali. Complessivamente, sono 2.863 le persone in isolamento a casa perché con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o prive di sintomi (372 in più rispetto a venerdì); quelle ricoverate in terapia intensiva sono invece 265, 2 in meno rispetto a ieri.

E salgono a 329 (90 in più rispetto alle 239) le guarigioni, 305 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 24 dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Purtroppo, però, crescono anche i decessi, passati da 640 a 715: 75, quindi, quelli nuovi, di cui 19 donne e 56 uomini. Per la maggior parte delle persone decedute sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse, anche plurime. I nuovi decessi riguardano 24 residenti nella provincia di Piacenza, 15 in quella di Parma, 11 in quella di Reggio Emilia, 8 in quella di Modena, 8 in quella di Bologna (di cui 1 del territorio imolese), 6 a Rimini, 1 a Forlì, 1 a Ferrara, 1 fuori regione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In dettaglio, questi sul territorio i casi di positività, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: Piacenza 1.693 (118 in più rispetto a venerdì), Parma 1.014 (35 in più), Reggio Emilia 977 (204 in più), Modena 906 (139 in più), Rimini 826 (69 in più), Bologna 610 (di cui 163 a Imola e 447 a Bologna), complessivamente 58 in più (di cui 19 a Imola e 39 a Bologna), Ravenna 287 (74 in più) e Ferrara 123 (21 in più rispetto a venerdì).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio nella zona industriale, un nuvolone nero altissimo preoccupa i forlivesi

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

  • Coronavirus, altri due morti a Forlì. I casi nel Forlivese salgono a 335

  • Bar aperto e colazioni ai clienti: tutti finiscono multati. Trovato aperto anche un minimarket: chiuso e multato

  • Coronavirus, rallenta ancora la crescita dei contagiati. Ufficializzate le prime guarigioni forlivesi

  • Coronavirus, nuova impennata di casi in provincia: +95 in 24 ore. E Forlì registra un'altra vittima

Torna su
ForlìToday è in caricamento