A Santa Sofia un weekend dedicato alla formazione per il Soccorso Alpino

L’evento è stato realizzabile anche grazie al contributo di Romagna Acque che ha messo a disposizione i suoi alloggi e i suoi spazi per tre giorni

Si è svolto nel fine settimana a Capaccio di Santa Sofia nei locali di Romagna Acque, un importante corso di formazione per il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico che ha coinvolto i servizi regionali dell’Emilia-Romagna dell’Umbria e delle Marche. Le due giornate formative hanno visto coinvolti circa venti tecnici, i Delegati e i ViceDelegati, e gli istruttori delle tre regioni; il corso è stato l’inizio del percorso formativo, che durerà circa un paio di anni, per venti operatori di soccorso, che avranno come obiettivo quello di raggiungere la qualifica di Tecnico di Ricerca. Un evento molto importante, che è a dimostrazione della grande sinergia che c’è all’interno del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. L’evento è stato realizzabile anche grazie al contributo di Romagna Acque che ha messo a disposizione i suoi alloggi e i suoi spazi per tre giorni.

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Pulizie approfondite in bagno? Scopri come avere un box doccia splendente

I più letti della settimana

  • Tragedia a Mirabilandia, muore annegato un bimbo di 4 anni: abitava nel forlivese

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Tempo di pagelle per gli studenti del "Liceo Classico": oltre 300 i bravissimi con la media superiore all'8

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Bimbo morto annegato a Mirabeach, la direzione del parco: "Totale supporto alla famiglia"

Torna su
ForlìToday è in caricamento