Crea scompiglio alla Caritas. Un ospite perde la pazienza e gli rifila un pugno in faccia

Protagonista in negativo dell'episodio, avvenuto sabato mattina, un 35enne di nazionalità tunisina

Ha creato scompiglio alla Caritas e ne è uscito con un naso fratturato. Protagonista in negativo dell'episodio, avvenuto sabato mattina, un 35enne di nazionalità tunisina. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Volante della Questura di Forlì, l'extracomunitario si è presentato nella sede di via Dei Mille, cominciando ad urlare senza alcun motivo, offendendo verbalmente i presenti, per poi rovesciare tavole, scodelle con le colazioni ed arredi. Un operatore ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine.

Mentre la Volante stava giungendo sul posto, uno degli ospiti, presumibilmente spazientito delle intemperanze del 35enne, lo ha aggredito con un pugno in faccia, per poi allontanarsi. Il nordafricano si è quindi recato al pronto soccorso, dove è stato dimesso con prognosi di 20 giorni per le fratture delle osse nasali. Ai poliziotti ha quindi presentato la fotografia del presunto aggressore. Il personale di Corso Garibaldi è al lavoro per identificare quindi il responsabile del gesto. 

caritas-episodio-scompiglio-5-ottobre-2019-2

caritas-episodio-scompiglio-5-ottobre-2019-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, scuole chiuse e certificato medico: la Regione mette ordine

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento