Dalla Regione oltre 92mila euro al Polo Tecnico Professionale Aeronautico di Forlì

Dieci milioni di euro per sostenere il nuovo Piano triennale della formazione superiore della Rete politecnica 2013-2015, approvato dalla Regione Emilia-Romagna

Dieci milioni di euro per sostenere il nuovo Piano triennale della formazione superiore della Rete politecnica 2013-2015, approvato dalla Regione Emilia-Romagna. Già dal 2013 un importante sostegno al Polo Tecnico Professionale Aeronautico di Forlì. "Si tratta di un insieme di risorse comunitarie, nazionali e regionali che saranno utilizzate per razionalizzare, qualificare e completare la rete regionale delle Fondazioni degli Istituti Tecnici Superiori – spiega Thomas Casadei, capogruppo Pd in Commissione Scuola, Formazione, Lavoro, Cultura, Turismo e Sport.- e a dare continuità all’offerta di formazione tecnica costituita dai percorsi biennali ITS, dai percorsi annuali IFTS e dalla Formazione superiore».

La delibera che ha approvato il Piano finanzia e invita già gli enti accreditati a presentare entro il 6 giugno progetti di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore e di Formazione superiore per l’anno 2013. Si tratta di percorsi per formare tecnici capaci di inserirsi in modo qualificato nelle imprese di produzione di beni e servizi, nel contesto dei settori che contraddistinguono il sistema economico regionale.

«In questo disegno complessivo rientrano i Poli Tecnico professionali, quali forme stabili di collaborazione tra le autonomie scolastiche e formative e le imprese, che concorrono alla qualificazione dell’intera filiera formativa – continua Casadei. Nel piano di attuazione 2013 la Regione individua i Poli avviati in forma sperimentale e tra i 4 poli selezionati si colloca anche il Tecnico Professionale Aereonautico con sede a Forlì. Si tratta di un importante riconoscimento del lavoro svolto dalla scuola, ovvero dall'Itaer, nel quadro di una fattiva collaborazione tra Istituzioni,  a cominciare dalla Provincia, con l'Assessorato all'Istruzione Bruna Baravelli, e dal Comune di Forlì. Una collaborazione che è stata attivamente seguita fin dal 2010, d'intesa con l'Assessore regionale Patrizio Bianchi, anche da tutti i consiglieri regionali del territorio: Tiziano Alessandrini, Luca Bartolini, Monica Donini, Damiano Zoffoli.

L'istituto riceverà un finanziamento regionale pari a 25 mila euro, cifra a cui vanno aggiunti ulteriori 67.256 euro stanziati dall’Ufficio scolastico regionale per un totale di oltre 93.000 euro». «In questo momento è sempre più necessario investire nella formazione per i giovani, che devono essere in grado di potersi inserire in un mercato del lavoro dinamico e che richiede competenze sempre più elevate. Con lo stanziamento di 10 milioni di euro la Regione Emilia-Romagna ha rafforzato e ampliato l’offerta formativa superiore, e continua ad investire nel futuro – conclude Casadei -. Con questa offerta formativa investiamo nella formazione di tecnici specializzati, che potranno mettere a disposizione delle imprese le proprie conoscenze e sostenere il sistema economico-produttivo della Regione. Il fatto che il territorio forlivese contribuisca in maniera importante con un polo formativo di eccellenza come quello aereonautico è un segnale di grande rilievo, in un ottica di sistema».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento