Danni da maltempo, "Nuovi cantieri per vivere e rilanciare il nostro Appennino"

“Apriamo nuovi cantieri per la viabilità della nostra montagna", afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini

Ripristino di strade, ricostruzione e messa in sicurezza di ponti e passerelle, consolidamento di versanti interessati da frane, lavori di risistemazione dell’assetto idrogeologico del territorio. Nel forlivese sono finanziati nove interventi urgenti per riparare i danni alla viabilità e alla circolazione stradale causati dagli episodi di maltempo che hanno colpito le aree collinari e montane del territorio regionale nel triennio 2017-2019. A Civitella di Romagna vanno 190 mila euro per interventi urgenti di ripristino della provinciale e altri 90.000 per la messa in sicurezza dell'abitato di Cusercoli, zona via Costa, interessata da allagamenti.

A Predappio vanno 60.000 per interventi urgenti per la percorribilità della strada comunale di Marsignano. A Castrocaro Terme e Terra del Sole vanno 70.000 euro per il ripristino della strada vicinale ad uso pubblico "della Masera", a Roncofreddo 90.000 per il ripristino della comunale via Compagnia - località Ciola Araldi – con interventi sulla parete rocciosa di monte. A Premilcuore, Portico e San Benedetto vanno 200.000 euro per l’intervento urgente sulla provinciale 25 per l'accesso ai soli mezzi degli addetti. A Santa Sofia la messa in sicurezza del muro di cinta in pietrame che divide il parco Giorgi dalla strada comunale via Doberdò impegna 130.000 euro.

“Apriamo nuovi cantieri per la viabilità della nostra montagna - afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini -. Da inizio legislatura abbiamo attivato quasi un miliardo di euro per vivere e rilanciare l’Appennino in un’ottica di sviluppo sostenibile in aree fondamentali per l’intera Emilia-Romagna. Con queste nuove risorse interveniamo non solo sulla mobilità dei cittadini, ma investiamo anche sulla loro sicurezza, consapevoli del fatto che i territori montani svolgono un ruolo chiave contro il dissesto idrogeologico e la sfida al cambiamento climatico. Grazie al lavoro di squadra con i Comuni e i sindaci, recuperiamo i danni del maltempo degli ultimi anni e finalmente i cittadini avranno meno disagi nei loro spostamenti quotidiani".

"La Regione si conferma al fianco delle comunità dell'Appennino, messe duramente alla prova dalle ondate di maltempo che si sono susseguite negli ultimi anni - sottolinea l’assessore regionale alla Difesa del suolo, Paola Gazzolo-. Lo stanziamento straordinario di 5 milioni destinati a migliorare e ripristinare la viabilità di montagna aggiunge un ulteriore e fondamentale tassello al grande investimento di 220 milioni già realizzato nel corso del mandato e che ha finanziato oltre 2.700 cantieri per la sicurezza di questa parte del territorio”.      

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

  • Coronavirus, altri due morti a Forlì. I casi nel Forlivese salgono a 335

  • Coronavirus, rallenta ancora la crescita dei contagiati. Ufficializzate le prime guarigioni forlivesi

  • Bar aperto e colazioni ai clienti: tutti finiscono multati. Trovato aperto anche un minimarket: chiuso e multato

Torna su
ForlìToday è in caricamento