De Marinis lascia la Romagna: "Tante difficoltà superate grazie all'impegno di tutti"

E' il momento dei saluti per Fulvio Rocco De Marinis, che si accinge a lasciare il suo incarico di Prefetto di Forlì-Cesena

E' il momento dei saluti per Fulvio Rocco De Marinis, che si accinge a lasciare il suo incarico di Prefetto di Forlì-Cesena. Ed è anche il momento di tracciare un bilancio della sua esperienza in Romagna. "Nel momento in cui mi accingo a lasciare la Prefettura di Forlì-Cesena - presso la quale concludo il mio percorso professionale che mi ha portato, a seguito di una lunga militanza ministeriale, alla reggenza di quattro sedi prefettizie, nonché ad esercitare le funzioni di Commissario straordinario, anche in comuni sciolti per infiltrazioni - desidero far giungere i sentimenti di sincera gratitudine a tutta la Comunità e, segnatamente, a quanti in questi oltre tre anni, sono stati interlocutori partecipativi ed attenti dell'istituzione che rappresento. La collaborazione prestatami, sempre arricchita da spunti critici e suggerimenti, ha conferito un valore aggiunto all’azione svolta dalla Prefettura per questo territorio, rendendola quanto più aderente alle sue reali esigenze e future prospettive.

 "E’ inevitabile, al termine di un mandato, fare un bilancio di quanto è stato fatto e degli ulteriori progetti che sono stati avviati, ma ciò che caratterizza ed accomuna le più significative iniziative di mia competenza, promosse per questa provincia, è l’essere state sempre il frutto di progettualità coordinate e partecipate. Ho ritenuto di agire in tal modo perché sono convinto che, nell’attuare politiche locali di governo del territorio, ogni attività può sviluppare alla massima potenza i risultati attesi solo se è coerente ed armonica rispetto alle azioni di altrui competenza. Per questo l’Ufficio prefettizio, nei termini previsti dalla leggi vigenti e nello spirito del principio costituzionale di leale collaborazione tra i diversi livelli di governo, si è posto come sede di raccordo istituzionale nel quale porre a confronto idee e programmi, ai fini dell’affermazione della legalità, della vivibilità e della pace sociale".

 "Molte sono state le difficoltà affrontate ed è solo grazie all’impegno e alla serietà profusi da tutti che sono state ricercate le migliori soluzioni possibili. Sento, pertanto, la necessità di esprimere particolare gratitudine a tutte le componenti di questo territorio, dalle quali ho ricevuto numerosi insegnamenti, nonché ai miei preziosi collaboratori che mi hanno assicurato, in ogni occasione, il loro indispensabile supporto, in assenza del quale non avrei potuto raggiungere alcun risultato. Desidero, infine, indirizzare un ringraziamento agli organi di informazione per essere stati presenti nei momenti importanti e per aver seguito l’attività della Prefettura con interesse e discrezione. Conserverò un ricordo indelebile di questa splendida e nobile terra, di cui ho apprezzato il livello di cultura, di tradizione e di accoglienza, promettendo a me stesso di farvi frequente ritorno, anche per incontrare i numerosi amici che, in questi anni, sono stati al mio fianco dimostrandomi stima ed immutato affetto". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il deputato De Girolamo

Il parlamentare Carlo Ugo De Girolamo ha espresso al prefetto "gratitudine per lo straordinario lavoro svolto durante i tre anni che lo hanno visto impegnato sul nostro territorio. Fin dal nostro primo incontro ufficiale il Dottor de Marinis ha dimostrato una grande disponibilità nei miei confronti e di tutti i rappresentanti delle istituzioni con la volontà di cooperare, sempre nel rispetto delle reciproche competenze, per la sicurezza sul territorio, per restituire una visione di futuro a questa città e per la tutela dei diritti di tutti i cittadini. Dispiaciuto di non poter presenziare tra poche ore all’evento organizzato per salutare la città e le autorità essendo impegnato nei delicati lavori parlamentari di questi giorni. Al Prefetto De Marinis va tutta la mia sincera gratitudine per la professionalità e la dedizione che hanno distinto il suo operato sul nostro territorio. Al contempo, ho avuto un lungo colloquio telefonico con il nuovo prefetto Antonio Corona, a cui ho dato il mio benvenuto. Un uomo con un curriculum fatto di grande esperienza, a cui non mancherà tutto il mio supporto e quello - sono certo - degli altri rappresentanti del territorio. Sono onorato e altresì molto felice che la nostra Provincia potrà contare sulla professionalità ma anche sulla determinazione, l’impegno e l’alto senso di legalità per le quali il Prefetto Corona si è contraddistinto in tutti questi anni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • Scuole: ragioneria raddoppia le prime, lo Scientifico con una succursale. "Didattica a distanza a rotazione"

  • Doveva chiudere e invece rilancia: in via Balzella arriva una nuova catena non presente a Forlì

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

Torna su
ForlìToday è in caricamento