Zona Portici, il grido d'allarme di un residente in via Bonali: "Prostituzione, tossici e maleducazione"

Degrado in via Guido Bonali, dietro al centro commerciale I Portici di Forlì, zona ex Mangelli. La segnalazione: "La situazione preoccupante. I residenti sono esausti ed arrabbiati".

Prostitute, tossici, ma anche senza fissa dimora e giovani maleducati. A tracciare la fotografia dello stato dell'area residenziale dove è presente il centro commerciale "I Portici" è una segnalazione giunta a ForliToday. "Dopo l'apertura del parco adiacente ai condomini - informa il lettore - non si vive più. C'è di tutto e di più: prostitute, tossici, barboni, alcolizzati, ma anche bambini maleducati. Tutto questo succede sotto le terrazze dei palazzi".

Secondo quanto riportato dalla testimonianza, ad amplificare i problemi di sicurezza è come stata concepita l'area. "Chiunque puo' liberamente fare quel che vuole. I maleducati urinano e defecano a qualsiasi ora del giorno nelle grate che costeggiano i condomini. Il tutto va tutto sotto nei box". Ma non solo: "atti osceni in luogo pubblico, barboni che si infilano sotto di notte a dormire, mangiare, sporcare e ungere. E' uno schifo".

Il lettore parla anche di bambini e ragazzi delle vicine case popolari "che giocano a pallone fino all'una di notte disturbando, creando liti continue con persone che escono nei terrazzi ad urlare perchè giustamente alla mattina seguente devono andare a lavorare". "I condomini residenti di via Guido Bonali - conclude la segnalazione - sono stanchi di questa orrenda situazione voluta anche dal Comune di Forlì e da chi ha studiato i lavori del parco. Per finire voglio fare i complimenti a chi ha pensato di fare quella enorme scala in marmo bianco che quando la gente è seduta in alto all'ultimo scalino, arrivano alla pari dei terrazzi del primo piano dei condomini, guardandoti in casa. Non c'è piu' privacy".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

  • Prima il sopralluogo, dopo una settimana il colpo. Addormentano i cani, sfondano un muro e fan razzia di bici

Torna su
ForlìToday è in caricamento