L'ultimo saluto a Diego, i genitori: "Ricordiamolo come un bimbo felice che ama la vita"

Nel discorso, interrotto a più riprese dalla commozione, Francesco ha chiesto a tutti di "non ricordare Diego come una persona sfortunata, ma come un bimbo felice, che amava la vita ed i dettagli

Papà Francesco e mamma Antonella. In braccio i fratellini di Diego. A pochi passa la salma bianca del piccolo. Insieme hanno voluto ringraziare tutti i forlivesi per le manifestazioni d'affetto arrivate in questi giorni. Un lutto, quello che ha travolto sabato sera la famiglia Marisi, che ha sconvolto tutta la comunità di Coriano, dove i Marisi sono di casa. Francesco, al termine della funzione religiosa officiata da Don Enzo Scaioli, ha preso la parola dall'altare, leggendo alcune righe meditate in questi giorni di dolore: "C'è tanta rabbia nei nostri pensieri, ma tu Diego non meriti questo e ti promettiamo che torneremo ad essere quelli che eravamo. Tu eri pieno di felicità. I tuoi occhi catturano la magia del mondo e le sue grida sono sempre state di gioia". E ancora: "I nostri cuori sono in frantumi, ma torneremo ad amare. La forza ce la dai tu. I tuoi fratelli stanno pensando a come venirti a prendere. E alcune idee non sono per niente male. Ti prometto di mantenere le promesse che ti ho fatto, tranne una: per quella dovrà aspettare un po'. Voglio dirti che la mamma ti pensa sempre e ti manda un bacio per ogni momento passato lontano. A proteggerci ci penseremo sempre noi".

Nel discorso, interrotto a più riprese dalla commozione, Francesco ha chiesto a tutti di "non ricordare Diego come una persona sfortunata, ma come un bimbo felice, che amava la vita ed i dettagli. Si meravigliava davanti ad un sasso ed un pezzo di carta diventava subito una palla con cui giocare. Insegniamo ai bimbi, che sono il futuro, i valori e principi della vita. Insegnamo loro a sorridere, un atto caritatevole".

Video - L'ultimo saluto al piccolo Diego

Mercoledì sera Coriano ed altri quartieri della città si sono illuminati di bianco, con l'iniziativa di un lumino acceso sulle finestre: "Vi rivelo un segreto e spero che Diego non si arrabbi. Aveva paura del buio. Quindi vi ringrazio per quello che avete fatto. Accendete una luce, la tv (adorava i canali Boing e K2), così non si sente solo". I compagni di classe di Diego, compostissimi durante la cerimonia, hanno invece salutato l'amichetto con una canzone imparata a scuola. Alla fine il feretro ha lasciato la chiesa accompagnato da un lungo applauso e tante lacrime.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Meteo

    Meteo, domenica col maltempo. E in alta collina la neve cadrà abbondante

  • Sport

    Serie D, succede tutto nel primo tempo: il Forlì strappa un punto a Fiorenzuola

  • Sport

    Basket serie B, colpo dei Tigers: battuta la capolista Cento

  • Cronaca

    Ladri in azione al mercatone: tra la refurtiva anche bilancieri per palestra

I più letti della settimana

  • Improvviso malore mentre gioca, tragedia a Forlì: muore un bimbo di 7 anni

  • Tragedia in A14: nello schianto muore una donna, gravissimo un bambino

  • Tragico schianto contro un muro in A14: muore la mamma, gravissimo il figlio

  • Bimbo morto a 7 anni, lutto nel mondo del basket forlivese

  • Ucciso da un malore a 7 anni, polemica su soccorsi e assenza del defibrillatore

  • Il dramma di Diego, forlivesi vicini alla famiglia Marisi: "Lumini bianchi sulle finestre"

Torna su
ForlìToday è in caricamento