Dalle parole alle mani, botte durante la partita di calcio: "cartellino rosso" per tre tifosi

I fatti si consumarono il 18 ottobre scorso in occasione della sfida tra Dovadola e Torconca, categoria Promozione, vinta dagli ospiti col punteggio di 3-2

Aggredirono un tifoso al culmine di una lite banale. Due pesaresi di 51 e 56 anni ed un 56enne riminese sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri della stazione di Castrocaro al termine di un'attività investigativa. I fatti si consumarono il 18 ottobre scorso in occasione della sfida tra Dovadola e Torconca, categoria Promozione, vinta dagli ospiti col punteggio di 3-2. Secondo quanto accertato dagli uomini dell'Arma, tutto iniziò a seguito di una decisione arbitrale.

Ci fu un violento alterco tra un sostenitore della squadra di casa e tre di quella ospite. Dalle parole si passò preso ai fatti e la lite si è ben presto trasformata in una zuffa. A riportare la peggio fu il dovadolese, 44 anni, riportando lesioni guaribili in dieci giorni. Gli aggressori, al termine del lavoro degli uomini dell'Arma, sono stati segnalati all'autorità giudiziaria: dovranno rispondere delle accuse di lesioni personali, danneggiamento (si ruppero gli occhiali del 44enne) e atti di violenza durante manifestazioni sportive (legge 401 del 1989). Per i tre è stata richiesta una misura di Daspo. 

Fu un match ricco di gol, conclusosi anche con due espulsioni. A passare in vantaggio furono i padroni di casa con un volto di testa di Rossi dopo 12 minuti di gioco. Cinque minuti più tardi il Dovadola dovettero fare i conti con l'inferiorità numerica per un fallo in area di rigore di Talenti: dal dischetto Gravina realizzò il momentaneo 2-0. A piazzare il tris fu Byad, approfittando di un errore difensivo. Nel secondo tempo i padroni di casa provarono a riaprire la partita, ma la rimonta si fermò sul 3-2 (nel finale espulsione di Rossi per fallo di mano in area di rigore). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

Torna su
ForlìToday è in caricamento