Eataly compie un anno: "Forlì ci ha accolti bene. Assumere ancora? Vedremo"

Il direttore di Eataly, Paolo Berardi, racconta il primo anno di attività del tempio del gusto di palazzo Talenti Framonti. Oggi la struttura in centro dà lavoro a 55 persone

“Il primo anno di Eataly? Forlì ci accolti benissimo. Siamo molto contenti e pensiamo già alle cose da fare per il prossimo anno”.  Paolo Berardi è il direttore del tempio della gastronomia che ha aperto i battenti in piazza Saffi, nello storico palazzo Talenti Framonti, dodici mesi fa. Dodici mesi in cui la creatura di Oscar Farinetti (ero atteso mercoledì a Forlì ma la sua presenza è ancora in forse) si è conquistata un posto nelle abitudini dei forlivesi a dispetto di chi l’aveva bollata come una scommessa persa in partenza. Invece il direttore di Eataly la scommessa la considera vinta, eccome.

Come è stata l’affluenza in questo anno? I forlivesi si sono fatti vedere?  
Certo, l’affluenza è sempre stata buona sia nei ristoranti che tra gli scaffali del mercato e i nostri clienti non sono solo forlivesi. Vengono da tutta la Romagna, in particolare abbiamo visto una grande affluenza da Rimini e San Marino.

Chi è il vostro pubblico?
E’ un pubblico molto eterogeneo. Nei ristoranti abbiamo, ad esempio, i lavoratori che scelgono "La Pizza e La Pasta" per la pausa pranzo durante la settimana; il secondo piano è per coloro che amano concedersi un pranzo o una cena con calma con la cucina rinomata della “Trattoria di Giuliana” che è il nostro fiore all’occhiello; il terzo piano è per i giovani che si ritrovano all’ "Osteria del Vino Libero". Poi ci sono senza dubbio i turisti delle mostre del San Domenico. Per loro abbiamo ideato un pacchetto soggiorno per un week-end.

Ci spieghi…
Il pacchetto per due persone comprende il pranzo da Eataly, il biglietto per la mostra su Piero della Francesca e il pernotto a Dovadola alla Corte San Ruffillo, una struttura ricettiva di grande qualità e anche un nostro fornitore.

E quanto costa il pacchetto?
Costa 170 euro per due persone e sarà acquistabile in negozio o sul nostro sito da mercoledì.

Ci dà qualche numero di Eataly Forlì?
Facciamo duemila coperti a settimana e nel fine settimana contiamo circa tremila persone che vengono da noi per mangiare o fare la spesa. Abbiamo 55 dipendenti, tutti con contratti stabili.

Siete soddisfatti anche della parte della vendita? 
Con il tempo anche il mercato è cresciuto molto e tanti forlivesi tornano a fare la spesa abitualmente. Tutti i  reparti lavorano ma la grande scommessa vinta sono le carni e i salumi che vendiamo sottovuoto.  All’inizio c’è stata un po’ di diffidenza ma quando i clienti hanno provato la freschezza e la qualità dei prodotti li hanno graditi molto. 

Un anno fa si parlava molto del fatto che le difficoltà della sosta in centro poteva rappresentare un limite anche per voi. Come è andata?
E’ andata che il parcheggio lo regaliamo noi ai nostri clienti. Ogni dieci pranzi diamo in omaggio una tesserina per il parcheggio con dieci euro. Abbiamo pensato che la nostra iniziativa potesse essere utile e in effetti ha incontrato il favore dei forlivesi.

Quindi soluzioni fai-da-te…
Il tema della sosta è articolato e non è di nostra competenza...

Invece l’esperimento della bicicletta per le consegne in centro è stato interrotto. Perché?
Abbiamo avuto qualche difficoltà ma stiamo già approntando un servizio alternativo basato sulla stessa filosofia. Per ora però non anticipo nulla.

Per tutta la settimana ci saranno festeggiamenti per il vostro primo compleanno. Cosa avete previsto? 
Ci saranno piatti speciali dedicati, un hamburger dal nome “Romagna mia” e degustazioni con i produttori. Mercoledì sera avremo il vincitore del sondaggio che abbiamo lanciato su Facebook dove abbiamo chiesto ai clienti di inventare una pizza per il nostro compleanno, pizza che resterà in menù per tutta la settimana. Sabato pomeriggio, alle 16 alla Caffetteria di Eataly, offriremo la torta e le bollicine a tutti i forlivesi

E per il 2016 che novità prevedete?
Sarà un anno in movimento. Ogni mese avremo un tema nuovo che svilupperemo. A febbraio il tema era “La magia del cibo” simboleggiato da un enorme cappello da cui uscivano i cibi.

Pensate di assumere ancora?
Se le cose continuano così potremmo anche pensarci. Al momento la dotazione di organico è sufficiente alle nostre esigenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Non si vedeva da alcuni giorni, trovata senza vita in casa: addio alla storica bidella

  • Pizza napoletana per la ricerca contro il Coronavirus: "Divieto ai cinesi? Chiedo scusa"

Torna su
ForlìToday è in caricamento