Emergenza neve, il sindaco chiede l'intervento dell'Esercito

Ci potrebbe essere l'intervento dell'esercito a dare man forte agli enti locali per la gestione dell'emergenza neve. E' quanto trapela dal Comune, anche il sindaco di Forlì Roberto Balzani si è detto speranzoso che l'intervento ci sarà

Ci potrebbe essere l’intervento dell’esercito a dare man forte agli enti locali per la gestione dell’emergenza neve. E’ quanto trapela dal Comune, anche il sindaco di Forlì Roberto Balzani si è detto convinto che l’intervento ci sarà. Per il momento sia il Comune di Forlì che il Comune di Cesena hanno avanzato la richiesta di mettere i militari per strada a spalare e soccorrere automobilisti. Nel territorio di Forlì-Cesena le strutture militari in verità non sono molte, c’è di fatto solo la caserma De Gennaro di Forlì.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta dovrà essere ora vagliata dalla Prefettura che in questa emergenza neve sta rivelando tutte le sue pecche con ordinanze tardive e poco incisive, mancato coordinamento e strade statali di alta percorrenza come l’E45 ormai chiuse da giorni. Il nodo da risolvere per l’intervento dell’Esercito è chi si fa carico dei costi, essendo considerata un’emergenza non di rilievo nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

  • Coronavirus, altri due morti a Forlì. I casi nel Forlivese salgono a 335

  • Coronavirus, rallenta ancora la crescita dei contagiati. Ufficializzate le prime guarigioni forlivesi

  • Bar aperto e colazioni ai clienti: tutti finiscono multati. Trovato aperto anche un minimarket: chiuso e multato

Torna su
ForlìToday è in caricamento