Aeroporto, bye bye Mr. Halcombe. Drei: "Si chiude una brutta pagina"

Per il primo cittadino la decisione presa da Enac "è un atto atteso e necessario per chiudere definitivamente una brutta pagina dello scalo forlivese, aperta ormai tre anni fa con la candidatura di Robert Halcombe"

Il sindaco di Forlì Davide Drei, su invito di Confcommercio, ha incontrato lunedì mattina i vertici forlivesi, cesenati e ravennati dell'associazione per far il punto sull'aeroporto Ridolfi dopo la revoca da parte di Enac della concessione ad Air Romagna. Per il primo cittadino la decisione presa da Enac "è un atto atteso e necessario per chiudere definitivamente una brutta pagina dello scalo forlivese, aperta ormai tre anni fa con la candidatura di Robert Halcombe. Da oggi si deve ripartire con un progetto concreto e con la ferma volontà di reinserire il Ridolfi nel Piano nazionale e nella Rete Regionale degli aeroporti, riportandolo alla piena operatività".

"La candidatura di Halcombe non ha avuto altro effetto se non quello di tenere in stagnazione l'aeroporto, a dilazionare nel tempo la sua riapertura, causando un danno nelle attese e nell'immagine di un intero territorio - prosegue Drei -. Dopo oltre due anni di investimenti annunciati e di promesse mai mantenute, nonostante gli sforzi compiuti dalle Istituzioni per creare le condizioni ottimali per la riapertura dello scalo, ora è giunto il momento di intraprendere un nuovo percorso”.

Un percorso già in parte avviato dopo l'interesse manifestato da alcuni importanti imprenditori locali nelle scorse settimane e ribadito, in queste ore, dal sistema Confcommercio. Il sindaco chiarisce che durante l'incontro di lunedì mattina (che si è svolta alla presenza dei presidenti delle Confcommercio di Forlì, Cesena e Ravenna, rispettivamente Roberto Vignatelli, Augusto Patrignani e Mauro Mambelli) sono state analizzate "le possibili azioni di natura istituzionale ed imprenditoriale necessarie alla sua riapertura, a vantaggio del sistema economico e turistico romagnolo, anche alla luce di una possibile partnership con lo scalo di Bologna".

"A conclusione di questa vicenda che vogliamo lasciarci alla spalle, desidero esprimere un ringraziamento ai soci di minoranza di Air Romagna, Armando De Girolamo e Calisto Maurilli - conclude Drei - per la disponibilità e l'attenzione rivolta al nostro territorio, con l'auspicio che possano essere partecipi di un vero progetto di rilancio dell'infrastruttura forlivese e romagnola, quale è il Ridolfi". 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Incidente sulla Bidentina, perde il controllo dello scooter e finisce contro un camion: è grave

    • Incidenti stradali

      Due morti sulla Statale 67, l'odissea di oltre 50 famiglie per uscire di casa

    • Cronaca

      Auto sospetta in A14: a bordo carico di refurtiva per oltre 300mila euro

    • Cronaca

      Dopo anni di richieste, demolita la vecchia cartiera col tetto in eternit

    I più letti della settimana

    • Pedone viene travolto da una moto: due morti nella tragedia

    • Il dramma sul Passo delle Forche, Julia Viellehner lotta per la vita: amputate le gambe

    • Auto si schianta frontalmente contro un camion: una vita spezzata sulla via Emilia

    • L'allenatore nello sconforto: "E' morta", ma Julia Viellehner è ancora ricoverata in coma

    • Chiude il ristorante Quadrifoglio: "Dopo 20 anni sempre di corsa, ora ci riposiamo"

    • Julia Viellehner non ce l'ha fatta: è morta anche la triatleta investita, donati gli organi

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento