Enac revocherà la concessione ad Halcombe, l'aeroporto di nuovo a bando

Enac, l'ente nazionale dell'aviazione civile, proprietario dell'aeroporto di Forlì, andrà alla risoluzione della concessione ad Air Romagna

Enac, l'ente nazionale dell'aviazione civile, proprietario dell'aeroporto di Forlì, andrà alla risoluzione della concessione ad Air Romagna, la società capitanata dall'imprenditore americano Robert Halcombe, per andare ad una nuova gara per l'affidamento “con tempi non eccessivamente lunghi”. A rendere nota l'intenzione dell'ente nazionale, dato il perdurante stallo dello scalo aeroportuale, è stato il sindaco di Forlì Davide Drei, in una comunicazione al Consiglio Comunale di martedì pomeriggio.

Dalle parole ai fatti. Già negli ultimi mesi, infatti, dalle istituzioni cittadine era arrivata la comunicazione che il tempo concesso ad Halcombe era terminato. Il sindaco in Consiglio ha spiegato l'ultimo tentativo, non traumatico, per permettere il subentro di un nuovo imprenditore, con  un “passaggio pilotato di quote societarie ad un altro soggetto, con la condivisione di tutti”. Ma data “l'inaffidabilità estrema del soggetto”, il Comune appoggia “l'intenzione di Enac di chiudere una partita per riaprirne un'altra”. Chiosa il sindaco: “Riteniamo che sia la strada giusta da percorrere”. Il sindaco si è sempre tenuto in contatto con Enac, anche grazie alla presenza a Roma del deputato Marco Di Maio, e sia l'ente locale che quello nazionale convergono sulla stessa soluzione.

Enac quindi è intenzionata a revocare in tempi rapidi la concessione e di pubblicare appena possibile un nuovo bando. La scelta avviene nel momento in cui sembra esserci stato un cambio di attenzione nei confronti del “Ridolfi” da parte del territorio romagnolo. Il sindaco, infatti, ricorda “il concreto interessamento all'aeroporto di Federalberghi e Confcommercio di Ravenna, che vedono  in Forlì uno scalo importante per l'attività alberghiera a Ravenna, sostenuti dal fatto che da quando lo scalo non è più attivo c'è stato un decremento delle visite turistiche”. E conclude: “Allargare l'interesse del nostro scalo a bacini economici e turistici più vasti è una direzione su cui lavoreremo con la Regione”.

> LA PROPOSTA DI MOLEA: "PUNTARE SU MERCI E OFFICINE"

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Il Pd verso le primarie: chi sono, come la pensano e che futuro vogliono i tre candidati

    • Economia

      Romagna Acque, approvato il bilancio: l'utile supera i 6 milioni

    • Cronaca

      Tassa sui rifiuti, è in arrivo nella buchetta della posta la prima rata semestrale della Tari

    • Meteo

      Ponte del Primo Maggio, dal sole alle nubi minacciose: le previsioni meteo

    I più letti della settimana

    • Tentano di stuprarla ai Portici, racconta il dramma: "Un passante non si è fermato"

    • In arrivo TruCam, il telelaser di ultima generazione: pizzica anche chi guida col telefono

    • Manoni cambia sede dopo quasi due secoli: "Restiamo in centro, perché siamo parte del centro"

    • Dopo l'ennesimo litigio, spara a bruciapelo al figlio: arrestato per tentato omicidio

    • Avvicina una ragazza e la palpeggia: messo in fuga dall'arrivo degli amici

    • Cade dalla bici e batte la testa sull'asfalto: paura in viale Gramsci

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento