Energia della Natura: l’arrivo del percorso didattico all'Itis 'Marconi'

Oltre cinquecento persone tra studenti e personale della scuola hanno visitato la mostra e partecipato ai laboratori di “Energia della Natura”, percorso didattico allestito nei laboratori dell’ITIS “Marconi”

Oltre cinquecento persone tra studenti e personale della scuola hanno visitato la mostra e partecipato ai laboratori di “Energia della Natura”, percorso didattico allestito nei laboratori dell’ITIS “Marconi” di Forlì. A questi si è aggiunto un costante flusso di pubblico di ogni età e professione interessato alle tematiche descritte dal percorso espositivo, voluto dal Comune di Forlì - Assessorato all’Ambiente, Innovazione Tecnologica del Comune di Forlì, Servizio Ambiente e Opere di Urbanizzazione, Unità Ambiente e realizzato da RInnova Romagna Innovazione, in collaborazione con il WWF Forlì e numerosi esponenti di istituti scolastici superiori e associazioni del territorio.

Le classi di scuola elementare (quarta e quinta), media e superiore hanno idealmente intrapreso un viaggio all’interno della storia energetica che il prof. Sergio Flamigni del WWF ha predisposto con il contributo di numerosi esperti, docenti, istituti scolastici. Fondamentale è stato anche il contributo offerto da privati e aziende, che hanno messo a disposizione modellini dimostrativi e oggetti di grande interesse tecnico e tecnologico.

La mostra allestita da marzo a fine maggio 2011 è stata curata dal prof. Sergio Flamigni, coadiuvato nell’allestimento dall’architetto Alberto Nadiani e in collaborazione con un nutrito comitato Tecnico-Scientifico, Istituzionale e Organizzatore. (oltre all’ITIS di Forlì hanno collaborato anche il Liceo Scientifico di Forlì e l’Istituto Geometri di Forlì), oltre alle associazioni Nuova Civiltà delle Macchine e Corpo della Guardia Zoofila Ambientale.
Un gruppo numeroso e coeso, animato dalla volontà di mettersi in gioco per richiamare l’attenzione delle giovani generazioni sul tema dell’energia. Con la speranza di offrire un contributo concreto al passaggio da un mondo fondato solo sulla “quantità” ad uno che assuma come valore la “qualità”: della vita, del rapporto tra gli uomini e del rapporto tra l’uomo e il pianeta Terra.

La mostra è stata allestita con 20 pannelli descrittivi (le tappe della storia energetica) e con oltre 100 oggetti, macchine, simulatori e dimostratori, per descrivere la storia dell’uomo e dello sviluppo della civiltà attraverso la “storia” dell’energia, dalle prime forme semplici che utilizzarono i nostri antenati fino alle trasformazioni energetiche più complesse realizzate dall’uomo moderno. Al termine del percorso i visitatori hanno partecipato ad un laboratorio pratico di costruzione di un modellino di mulino a vento o di un generatore di vento.

A corollario dell’esposizione sono stati organizzati anche vari incontri: in occasione dell’evento inaugurale, tenuto lo scorso 19 marzo, l’Assessore comunale all’Ambiente Alberto Bellini ha tenuto una conferenza sul tema “Tecnologie per la conversione di energia da fonti rinnovabili”. L’11 maggio, invece, il professor Carlo Alberto Nucci è intervenuto in una conferenza pubblica sul tema “Smart grids e produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili”.
Questionari finali sul gradimento dell’iniziativa hanno segnalato un apprezzamento generale per questa iniziativa didattica di educazione ambientale soprattutto per i contenuti e per la metodologia, che con l’attività pratica di laboratorio ha coinvolto direttamente i ragazzi, chiamandoli a riflettere su questa tematica, fondamentale per il presente e per il futuro.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia sui binari, muore una 13enne. Traffico ferroviario in tilt: cancellazioni e ritardi

  • Un forlivese taglia il traguardo dell'Ironman 2019 tra i primi cinque

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Si schianta contro un furgone e resta incastrato sotto un'auto: grave un motociclista

Torna su
ForlìToday è in caricamento