Esalazioni maleodoranti, la Forestale sequestra l'Agrofertil

Sigilli all'Agrofertil. Si tratta di cinque capannoni per lo stoccaggio della pollina e lo stabilimento per la produzione del concime. Il provvedimento è a firma del pm Filippo Santangelo

Sigilli all’Agrofertil. Si tratta di cinque capannoni per lo stoccaggio della pollina e lo stabilimento per la produzione del concime. Il provvedimento, a firma del pm Filippo Santangelo, spiega la Forestale, “viene da lontano, con la situazione problematica della Società Agrofertil, già a partire dall’anno 2006, quando i vari Enti competenti, in particolare l’Arpa e la Provincia di Forlì-Cesena e da ultimo il Corpo Forestale dello Stato, sono intervenuti in più riprese”.

“Solamente negli ultimi 13 mesi – si legge nella nota - il Corpo Forestale dello Stato è intervenuto con 3 denunce da parte delle sue strutture sul territorio a carico della Società, per problemi di carattere ambientale con particolare riferimento alle esalazioni maleodoranti provenienti dall’impianto produttivo. Già in data 16 novembre 2011 la Provincia era intervenuta con una diffida per fatti accertati da Arpa e riguardanti il malfunzionamento dei bio filtri e con il quale aveva sospeso l’accesso ai camion per lo scarico della pollina fino a quando i filtri erano stati rinnovati e quindi ritornati funzionanti”.

Da ultimo il Corpo Forestale dello Stato con il Nipaf di Forlì “aveva accertato che una esalazione maleodorante avvenuta nella notte fra il 30 di settembre ed il 1° di ottobre 2011 aveva creato alcuni problemi e da qui la denuncia del Corpo Forestale ai sensi dell’art. 279, comma 2 del Decreto legislativo 152/06 per la violazione delle prescrizioni dettate dall’ente competente (per la quantità delle esalazioni rilasciate in atmosfera) e per l’art. 674 del codice penale per il getto pericoloso di cose (l’esalazione maleodorante)”.

Da queste osservazioni è seguito il provvedimento del giudice, con decreto di sequestro preventivo dello stabilimento produttivo, ad esclusione degli uffici amministrativi, notificato martedì dalla Forestale ed eseguito mercoledì dalla Sezione di Polizia Giudiziaria del Corpo stesso. “In questo modo – conclude la nota - la direzione dello stabilimento avrà la possibilità di adeguare gli impianti, secondo la normativa vigente, proponendo le migliori soluzioni all’Autorità Giudiziaria, che autorizzerà l’adeguamento, sotto la sorveglianza di esperti del settore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Virus 'clinicamente sparito' anche in Romagna? No, circola ma poco. Ecco cosa sta accadendo

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

Torna su
ForlìToday è in caricamento