Malore mentre pulisce la cisterna, ha inalato sostanze tossiche: tenuto in coma farmacologico

A dare l'allarme al 118 e ai Carabinieri è stata la moglie

Stava pulendo la cisterna della raccolta piovana, quando ha accusato un malore per le esalazioni tossiche sprigionate dalle sostanze utilizzate. Paura martedì per un settantenne di Castrocaro Terme. A dare l'allarme al 118 e ai Carabinieri è stata la moglie. L'uomo, dopo esser stato stabilizzato, è stato trasportato all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Vecchiazzano, dove è stato tenuto in coma farmacologio. Non sarebbe tuttavia in pericolo di vita, ma i medici inizialmente si sono riservati la prognosi, ricoverandolo nel reparto di Rianimazione.

Secondo una prima sommaria ricostruzione dei fatti effettuata dai militari dell'Arma, l'uomo si sarebbe calato nella cisterna di casa per la pulizia delle pareti. Qualcosa tuttavia non ha funzionato. Il materiale utilizzato ha sviluppato una sostanza nociva, che, respirata, ha causato lo svenimento del settantenne ed una carenza di ossigeno. Fortunatamente è stato scoperto appena in tempo dalla coniuge.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • "Ripuliva" i soldi delle fatture false in una sala giochi: riciclaggio sull'asse Faenza-Forlì, sequestro da un milione di euro

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento